Il mondo Altroconsumo:
Articoli riviste

Cocktail di pesticidi. Le nostre analisi su frutta e verdura

1 gennaio 2007
Cocktail di pesticidi. Le nostre analisi su frutta e verdura

I residui di pesticidi sono ancora molto presenti nella frutta e nella verdura che mangiamo. Lo dimostra il nostro test sulla sicurezza alimentare che rivela un altro dato inquietante: la presenza, piuttosto frequente, di residui di più fitofarmaci in un unico campione. Ecco alcuni consigli per eliminarli dalla tavola

Lavare
Già lavando la frutta e la verdura con cura sotto l'acqua corrente si fa un'opera di ripulitura abbastanza efficace dei residui di pesticidi che si sono depositati in superficie, sebbene il nostro consiglio sia quello di aggiungere all'acqua di lavaggio un po' di bicarbonato, utile anche per rimuovere i batteri degli alimenti, soprattutto quando si consumano con la buccia. Questo metodo di pulizia tradizionale è anche più efficace dei detergenti specifici oggi in commercio, che a nostro avviso rappresentano un'inutile spesa.
Sbucciare
La sbucciatura elimina quasi completamente i residui di fitofarmaci, ma toglie anche gran parte delle sostanze utili presenti in frutta e verdura, in particolare le fibre.
Cuocere
Normalmente durante la cottura il calore è in grado di degradare alcuni pesticidi mentre l'acqua di cottura ne dissolve altri (bisogna però buttarla). Ma non tutti i residui vengono ripuliti perché esistono pesticidi molto resistenti al calore.



OK Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.