Il mondo Altroconsumo:
News

Firma anche tu per chiedere l'abolizione delle accise sulla benzina

6 maggio 2016
Firma anche tu per chiedere l'abolizione delle accise sulla benzina

Le più famose (e anacronistiche) sono quelle derivanti addirittura dal 1935. Ma le accise, che contribuiscono a far lievitare il prezzo del carburante di oltre il 50%, sono in tutto 16. Non solo Renzi non le ha eliminate, come aveva promesso, ma ora le vuole aumentare. Firma anche tu per chiedere che vengano abolite.

Quelle create per finanziare la guerra d'Etiopia sono le più famose, ma le accise sulla benzina sono in totale 16 e la loro presenza si fa sentire eccome. Quando facciamo il pieno alla nostra auto, infatti, più del 50% del prezzo è rappresentato proprio da queste imposte. Non solo sono del tutto ingiustificate, ma adesso Renzi ha proposto che vengano aumentate per far fronte ai mancati introiti relativi all'annunciata abolizione del bollo auto. Insomma, per il Premier sono una voce da utilizzare a seconda delle esigenze, nel caso in cui non si riuscissero a coprire le maggiori spese con le entrate o i tagli previsti. Un motivo in più per chiedere tutti insieme che le accise vengano eliminate una volta per tutte.

Ma cosa sono esattamente le accise?

Si tratta di imposte originariamente pensate per fronteggiare economicamente emergenze derivanti da eventi naturali e non solo. Una volta terminato lo stato di emergenza, però, le accise sui carburanti non sono mai state abolite e, al momento, continuano a gravare sui consumatori. Adesso è arrivato il momento di dire basta: firma la nostra petizione per richiedere l'abolizione delle accise sui carburanti.

Firma anche tu per chiedere l'eliminazione delle accise sulla benzina

Testo completo
0
10000
8188persone hanno già contribuitoMancano 1812 firme al prossimo traguardo

Quali imposte gravano ancora sulla benzina?

La lista delle accise sul sito del Ministero dell'economia e delle finanze non è stata aggiornata. In realtà le accise che continuano a gravare sulle tasche degli automobilisti sono in totale 16:

  • 1,90 lire per il finanziamento della guerra di Etiopia del 1935;
  • 14 lire per il finanziamento della crisi di Suez del 1956;
  • 10 lire per il finanziamento del disastro del Vajont del 1963;
  • 10 lire per il finanziamento dell'alluvione di Firenze del 1966;
  • 10 lire per il finanziamento del terremoto del Belice del 1968;
  • 99 lire per il finanziamento del terremoto del Friuli del 1976;
  • 75 lire per il finanziamento del terremoto dell'Irpinia del 1980;
  • 205 lire per il finanziamento della guerra del Libano del 1983;
  • 22 lire per il finanziamento della missione UNMIBH in Bosnia Erzegovina del 1996;
  • 0,02 euro per il rinnovo del contratto degli autoferrotranvieri del 2004;
  • 0,005 euro per l'acquisto di autobus ecologici nel 2005;
  • 0,0071 a 0,0055 euro per il finanziamento alla cultura nel 2011;
  • 0,0073 euro in attuazione del D.L. n. 34/2011 per il finanziamento della manutenzione e la conservazione dei beni culturali, di enti ed istituzioni culturali;
  • 0,040 euro per far fronte all'emergenza immigrati dovuta alla crisi libica del 2011, ai sensi della legge n. 225/1992;
  • 0,02 euro per il terremoto dell’Emilia del maggio 2012;
  • 0,0042 euro per il sisma d’Abruzzo del 2009 introdotti nel 2012.



OK Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.