Il mondo Altroconsumo:
Articoli riviste

Volare inquina sempre di più

1 luglio 2008
Volare inquina sempre di più

La cultura del volo low cost e la nascita di nuovi aeroporti ha ridisegnato le carte dei cieli. Il numero dei voli è in continuo aumento e l’aereo sembra essere uno dei mezzi di trasporto pre- feriti dai cittadini europei. Purtroppo la libertà di volare non ha solo effetti positivi. L’aumento vertiginoso del traffico aereo produce effetti tangibili, per primi l’inquinamento dell’aria e l’emissione di gas serra.

Un impatto pesante
L’inquinamento dovuto al traffico nei cieli è in netto aumento negli ultimi anni. Il cherosene, carburante di origine fossile usato per alimentare gli aeromobili, è molto inquinante. Il traffico dei cieli è la fonte di emissioni di gas serra che cresce più in fretta, e per questo oggi è tra le minacce più gravi per il nostro ambiente.
I voli generano milioni di tonnellate di CO2 l’anno e sono responsabili del 3% delle emissioni globali di gas serra in Europa, ma quello che preoccupa è il loro costante aumento. Mentre in linea generale negli ultimi 15 anni l’emissione di gas serra è diminuita, secondo il rapporto 2007 dell’Agenzia europea per l’ambiente la CO2 legata all’aviazione civile all’interno dell’Ue è in forte crescita (più 7,2%).
Gli scarichi dei motori contribuiscono al riscaldamento globale e influiscono sui cambiamenti climatici. Infatti rilasciano ossidi di azoto, anidride solforosa e vapore acqueo nella troposfera e questi composti contribuiscono alla formazione di piogge acide.
L’aviazione è responsabile anche della dispersione di tonnellate di polveri sottili in atmosfera.

Grave l’inquinamento acustico
L’aumento del traffico aereo produce già effetti tangibili, tra cui l’inquinamento acustico, troppo sottovalutato.
Eppure le emissioni degli aerei non sono incluse nel conteggio delle quote di CO2 previste dal Protocollo di Kyoto, necessarie per raggiungere gli obiettivi di riduzione dei gas serra. L’aviazione in pratica gode di privilegi non concessi ad altri settori. Una regolamentazione delle emissioni dei voli si è resa ormai necessaria, visto che volare inquina non solo in cielo, ma purtroppo anche a terra. L’inquinamento acustico, per esempio, è troppo sottovalutato. Lo sa bene chi abita vicino agli aeroporti, ormai sempre più numerosi, che interferiscono con la qualità della vita dei cittadini.



OK Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.