Il mondo Altroconsumo:
News

Gomme estive, scegli la migliore

1 maggio 2010
Gomme estive, scegli la migliore

Buoni pneumatici sono indispensabili per avere un'auto sicura: ecco i migliori.
Poche garanzie dalle gomme low cost, spesso deludenti nel test.

Il test: rischi sul bagnato
Abbiamo preso in esame due taglie di pneumatici la prima indicata per utilitarie, come Fiat Grande Punto o Citroen C3, la seconda per compatte (come Fiat Bravo e wolkswagen Golf) o berlina (Audi A4 e Bmw serie 3).
Come accade quasi sempre, le prestazioni su strada asciutta sono in media migliori rispetto al bagnato, dove cinque modelli vengono bocciati. Molto spesso i pneumatici risultano rumorosi e qualche produttore non si è ancora preoccupato di ridurre le sostanze inquinanti prodotte nell'attrito con l'asfalto (Ipa).
E poi non vale quasi mai la pena di risparmiare poche decine di euro comprando pneumatici low cost: spesso deludenti nelle prove di tenuta su strada, la fase più importante del test.

Quando cambiare i pneumatici
I pneumatici invecchiano anche se usati poco: dopo cinque anni, indipendentemente dai chilometri percorsi è consigliabile farli controllare. L'esame del battistrada è importante, di solito è la parte del pneumatico che si usura di più. Quando i solchi misurano meno di 3 mm è tempo di sostituire le gomme, anche se per legge non si è trasgressori fino a 1,6 mm di spessore.


  1. MICHELIN
  2. PIRELLI
  3. NOKIAN
  4. CONTINENTAL
  5. DUNLOP
  6. UNIROYAL
  7. BRIDGESTONE
  8. BARUM
  9. GOODYEAR
  10. SEMPERIT
  11. FIRESTONE
  12. YOKOHAMA
  13. CEAT
  14. LASSA
  15. FULDA
  16. KUMHO
  17. GOODRIDE
  18. INTERSTATE
  19. VEDRESTEIN
  20. HANKOOK
  21. SAVA
  22. WANLI



Prova ora: 2 euro 2 mesi