Il mondo Altroconsumo:
News

Assicurazione rc auto aumentano i massimali

11 dicembre 2009
Assicurazione rc auto aumentano i massimali

Dal 12 dicembre le compagnie assicurative offrono massimali minimi più alti: è la prima tappa di un adeguamento alle direttive comunitarie, che terminerà nel 2012. Cambiano le condizioni contrattuali e aumenteranno i premi: attenzione alla scelta dei massimali durante la stipula del contratto.

Dal 12 dicembre le compagnie assicurative offrono massimali minimi più alti: è la prima tappa di un adeguamento alle direttive comunitarie, che terminerà nel 2012. Cambiano le condizioni contrattuali e aumenteranno i premi: attenzione alla scelta dei massimali durante la stipula del contratto.

Assicurazione rc auto: adeguamento alle normative europee
In base a una direttiva dell'Unione Europea, recepita dal D.lgs. 198 del 6 novembre 2007, dal 12 dicembre le compagnie assicurative offriranno dei massimali minimi più alti: la normativa europea impone infatti una scissione dei risarcimenti per i danni a persone e i danni a cose. Si passerà da 774.685, 35 euro a 2,5 milioni di euro per i danni a persone, e 500 mila euro per i danni a cose.

Massimali minimi troppo bassi: alto il rischio di insolvenza per lesioni a persone
L'Unione Europea ha constatato l'inadeguatezza dei massimali minimi finora in vigore per fronteggiare la gravità degli incidenti sulle strade e i criteri di liquidazione adottati dai tribunali. Spesso infatti la somma garantita si è dimostrata insufficiente a liquidare i danni, specialmente se si tratta di lesioni a persone. In questo caso una parte consistente del risarcimento resterebbe a carico dell'assicurato responsabile, ma in caso di insolvenza di quest'ultimo, aumenta il rischio che le vittime siano risarcite solo in parte. L'aumento dei massimali dovrebbe diminuire il verificarsi delle insolvenze.

Assicurazione rc auto: adeguamento totale alle normative comunitarie entro il 2012
L'aumento dei massimali non finisce qui. Una seconda fase di innalzamento è prevista entro l'11 giugno 2012, fissato come termine ultimo per il totale adeguamento alle direttive comunitarie. Le cifre dei massimali minimi verranno raddoppiate: 5 milioni di euro per i danni a persone e un milione per i danni a cose.

Attenzione alle nuove condizioni contrattuali e all'aumento dei premi
I cambiamenti introdotti saranno visibili sui nuovi contratti di assicurazione, o vi verranno proposti alla scadenza del vecchio contratto: se prima eravate abituati a vedere una cifra unica che indicava una copertura uguale per ciascuna tipologia di danno, ora troverete delle cifre diverse, e generalmente più elevate. La scelta del massimale influisce sul calcolo del premio rc auto: in generale è meglio scegliere quello più alto per una tutela migliore in caso di sinistro.

Abbiamo fatto delle rivelazioni per avere un'idea riguardo all'aumento del premio con l'introduzione delle nuove normative: dato che la copertura minima è più che triplicata (da 774.685, 35 euro a 2,5 milioni di euro), l'aumento del premio oscilla fra il 2% e il 9%, con una media di del 5% circa.

Speriamo comunque che gli adeguamenti dei massimali non siano usati come scusa per aumentare i premi a dismisura, anche perché a fronte di un aumento dei massimali per danni a persone, la copertura per danni a cose (i più frequenti nei sinistri) resterà comunque inferiore. Per avere una copertura superiore per i danni a cose bisognerà aspettare il 2012.



Prova ora: 2 euro 2 mesi