Il mondo Altroconsumo:
Articoli riviste

Dove finiscono i rifiuti elettronici? Guarda il video

1 novembre 2008
Dove finiscono i rifiuti elettronici? Guarda il video

Il sistema di raccolta dei rifiuti elettronici (in sigla Raee) sta finalmente prendendo piede nel nostro Paese. Lo evidenziano gli ultimi dati, che mostrano una forte adesione da parte dei Comuni ai consorzi di raccolta istituiti dalle aziende produttrici.

Sistema di raccolta rifiuti: cosa manca
In realtà il sistema di raccolta presenta ancora alcuni punti deboli. Il centro di coordinamento dei consorzi afferma che il servizio copre ormai il 70% degli italiani: se stimiamo la popolazione della penisola in 60 milioni, facendo due conti a restare fuori sono circa 18 milioni di persone, che non ne possono ancora usufruire; una percentuale non disprezzabile. È importante quindi che il sistema si diffonda il prima possibile nel resto del Paese. Alcuni dati dell'Unione europea del resto evidenziano come sul piano dei rifiuti elettronici ci siano da compiere ancora molti passi. In Italia ogni anno si raccolgono circa 2 chilogrammi a testa di RAEE, contro una media europea di 5. Considerando però che ne produciamo circa 14 chilogrammi per persona, almeno dodici chili continuano a mancare all'appello. Probabilmente si perdono nelle varie discariche legali o abusive della penisola (o vengono esportati nei Paesi in via di sviluppo), finendo per contaminare l'ambiente. Un riciclaggio più efficiente invece ci consentirebbe di ridurre l'uso di materie prime, riducendo i costi di produzione, e di proteggere l'ecosistema.

Il video che vi svela che fine fanno i rifiuti elettronici
Dove finiscono gli schermi televisivi e i computer una volta buttati via? Molti, troppi, sono spediti illegalmente nei Paesi in via di sviluppo, dove vengono abbandonati senza alcuna precauzione.
Questo video mostra che cosa succede a questi rifiuti elettronici trasportati in Nigeria, dove inquinano l’ambiente e mettono a rischio la salute delle popolazioni. La prossima volta che vi lamentate di quanto sia faticosa la raccolta differenziata, pensate anche a questo.




OK Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.