News

Irrigatori automatici

1 aprile 2010
Irrigatori automatici

Gli irrigatori automatici, chiamati anche "a goccia" permettono di regolare con precisione la quantità di acqua da dare ai vasi di piante e fiori di giardini, balconi o terrazzi. Sono l'ideale per sostenere il verde di casa quando si va in vacanza, ma sono comunque comodi tutti i giorni, perché evitano di dover ricorrere quotidianamente all'innaffiatoio.

Rubinetto programmato
Si tratta in pratica di dispositivi il cui cervello, chiamato "unità di controllo", è una specie di rubinetto programmato per aprirsi e chiudersi agli intervalli desiderati, da impostare tramite un timer. Il corpo del sistema è invece costituito da lunghi e sottili tubi di gomma (disponibili di diverso diametro), che attraverso piccole appendici, chiamate gocciolatoi, portano l'acqua ai vasi.

Irrigatori a goccia: consigli per innaffiare

  • Per vasi molto grandi e fioriere è meglio usare più gocciolatoi (a circa 30 cm uno dall'altro), in modo che l'acqua venga distribuita nel terriccio in modo più uniforme.
  • Per vasi molto piccoli, il cui volume permette di trattenere una minore quantità di acqua, è meglio innaffiare piante e fiori più volte durante la giornata (mai durante le ore più calde) piuttosto che dare una maggiore quantità di acqua tutta in una volta sola.
  • Ricoprire la superficie dei vasi con palline di argilla espansa (o con cortecce tritate) riduce il livello di evaporazione dell'acqua.
  • Controllate periodicamente il sistema di irrigazione, verificando la tenuta di tubature e giunti. I gocciolatoi vanno puliti frequentemente dal calcare, lavandoli in acqua tiepida e aceto.
  • Se vi allontanate da casa per lunghi periodi, vi conviene cambiare la batteria del sistema di irrigazione, soprattutto se dall'ultima volta che l'avete sostituita sono passati più di sei mesi.
  • Più l'impianto è esposto alle intemperie e alla luce solare diretta, più la plastica invecchia. D'inverno i tubi vanno svuotati per evitare che la formazione di ghiaccio li rompa. Meglio smontare anche l'unità di controllo e il regolatore di pressione, oltre che togliere la batteria del timer.
Kit per innaffiare: le marche del test
  1. Claber
  2. G.F.
  3. Gardena
  4. Hozelock
  5. Uniflex


Risorse


Prova ora: 2 euro 2 mesi