Il mondo Altroconsumo:
News

Test sulle lavatrici “slim”

1 ottobre 2011
Test sulle lavatrici “slim”

Abbiamo messo alla prova 11 modelli di lavatrici “slim” tra i più diffusi sul mercato: i quindici centimetri in meno dei modelli del nostro test risolvono il problema spazio senza darne altri.

Meno spazio, stesse prestazioni
Se non avete abbastanza spazio per infilare una lavatrice normale in bagno o in cucina, potete ricorrere a un modello “slim” che occupa solo 45 cm in profondità rispetto ai 60 di una standard (la larghezza è uguale: 60 cm circa). Infatti, le prestazioni dei modelli slim a 1.000 giri che abbiamo testato non si differenziano da quelle delle lavatrici di profondità normale con lo stesso numero di giri. Tutti i modelli testati lavano bene, ma stentano nel risciacquo e non sono certo silenziosi.

Sciacquano poco e sono rumorose
Il punto debole delle lavatrici a 1.000 giri anche nella versione “slim” è il risciacquo, che lascia a desiderare sia sul cotone sia sul sintetico, anche quando il cestello non è a pieno carico. All’orecchio allenato del nostro esperto, le lavatrici del test si sono rivelate rumorose. Non solo: oltre la metà dei modelli non raggiunge la sufficienza nella facilità d’uso. Soprattutto perché rispetto alle lavatrici standard, hanno il cestello poco profondo: non è agevole inserire e distribuire bene il carico, soprattutto quando bisogna far andare la lavatrice piena.

I marchi testati
- Aeg
- Electrolux-Rex
- Hotpoint-Ariston
- Hoover
- Ignis
- Indesit
- Lg
- Samsung
- Smeg
- Whirpool
- Zerowatt

 



Prova ora: 2 euro 2 mesi