Il mondo Altroconsumo:
Articoli riviste

Microonde: ancora poco sicuri

1 ottobre 2007

Problemi di sicurezza termica per i microonde con grill. Due modelli su undici presi in esame sono stati eliminati per le temperature da ustione raggiunte durante l'uso.

Microonde con tante funzioni
Molti apparecchi presentano un sostanzioso menu di funzioni, in genere ben pubblicizzate dai produttori per conquistare anche i casalinghi più sofisticati. Una volta provate, ci si rende però conto che non tutte queste opzioni sono poi così fondamentali.

Tasto di avvio rapido: per risparmiare tempo e infornare senza studiare il programma ideale per ogni portata oppure per operazioni più semplici come scaldare l'acqua o una tazza di latte.

Protezione bambini: possibilità di bloccare il forno evitando così che i bambini introducano oggetti non adatti, con il rischio di danneggiare il forno a microonde (per esempio inserendo oggetti metallici).

Sequenza di programmi: imposta una serie di programmi da riprodurre uno dopo l'altro, per esempio, prima scongelamento e poi cottura.

Tasto rapido per programmi automatici: per avviare con un solo tocco i programmi già definiti a seconda del piatto da scaldare o da cuocere.

Pulsante di avvio separato: permette di fermare il funzionamento dell'apparecchio in qualsiasi momento. In mancanza di questo pulsante, se estraete un piatto dal forno prima che il tempo impostato sul timer sia concluso e poi chiudete lo sportello, il forno continua fino a ultimare il tempo previsto, sprecando energia inutilmente e rovinando l'apparecchio.

Partenza ritardata: possibilità di impostare l'orario di partenza della cottura a seconda delle esigenze. Trattandosi di lassi di tempo in genere molto esigui verrebbe da chiedersi se dieci o cinque minuti di attesa possano essere davvero così problematici.

Autopulizia a vapore: si pone all'interno del forno un contenitore con acqua: i vapori sprigionati da questa funzione ammorbidiscono lo sporco all'interno dell'apparecchio. In ogni caso, spugnetta e olio di gomito non vengono eliminati così come è sempre consigliabile rimuovere immediatamente lo sporco.

Secondo sportello di apertura: può essere comodo nel caso in cui cucina e sala da pranzo siano separate da un bancone, come nel caso di ristoranti o ancora in cucine con isole o muretti di divisione dell'area di cottura da quella della tavola.

Forni alla prova
Nel nostro test abbiamo provato a scongelare 1 kg di carne trita congelata, utilizzando il programma apposito laddove presente, o in alternativa seguendo le istruzioni del produttore per un corretto scongelamento. Abbiamo, invece, testato sia il programma automatico sia quello manuale nei modelli che offrono entrambe le possibilità. I risultati ottenuti sono buoni per tutti.

Il microonde viene spesso utilizzato per riscaldare i cibi. In questo caso, uno dei problemi più annosi da risolvere per i produttori è quello di raggiungere una cottura uniforme non solo per un tipo di cibo, ma anche per cuocere differenti cibi in contemporanea. Abbiamo testato entrambi i casi.

Infine, altra voce fondamentale è quella della prova di cottura. Il test ha valutato la sorte di un polpettone di carne e di un preparato per torte. Nel primo caso i risultati sono stati poco entusiasmanti, per la metà dei modelli deludenti, causa cottura poco omogenea, consistenza non ottimale e aspetto non gradevole. È andata un po' meglio con la seconda portata: la prova di cottura del preparato per torta ha alzato il giudizio complessivo dei modelli bocciati nella prova precedente, qui premiati con voti eccellenti. In generale tutti i microonde sono stati promossi con buoni risultati.

Nella prova del grill, a eccezione di un modello, i microonde hanno sfornato un toast abbrustolito a puntino. Sufficienti le prestazioni nella prova di cottura di un pollo.

La presenza di numerosi programmi automatici per le diverse necessità di cottura, riscaldamento e scongelamento, può sembrare un fattore particolarmente interessante. Talvolta però gli apparecchi non si rivelano all'altezza delle funzioni di cui sono stati dotati, con un inutile rincaro sul prezzo.

I microonde in esame presentano, inoltre, un ricco corollario di funzioni, spesso non tutte realmente utili.

Due modelli del test sono stati eliminati dalla corsa al titolo di Migliore Acquisto per seri problemi di sicurezza termica a causa delle eccessive temperature registrate.

Marche testate
  1. Amstrad
  2. Bluesky
  3. Candy
  4. De' longhi
  5. Lg mb
  6. Moulinex
  7. Panasonic
  8. Samsung
  9. Sharp
  10. Whirlpool



OK Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.