Il mondo Altroconsumo:
Articoli riviste

Test sulle friggitrici: due modelli eliminati

1 febbraio 2007

Se proprio non riuscite a rinunciare ai cibi fritti, meglio scegliere una buona friggitrice che friggere direttamente in padella. Per identificare i prodotti più sicuri e validi, abbiamo messo alla prova 8 modelli di friggitrici tra le più diffuse sul mercato e abbiamo scoperto che non tutti gli apparecchi testati mantengono la promessa di un fritto buono e sicuro: due modelli, addirittura, si rivelano inaffidabili per quanto riguarda la sicurezza.

Friggitrice meglio della padella
Per chi non ne può fare a meno, le friggitrici permettono di ottenere un fritto un po' più sano (se di sano possiamo parlare) rispetto alla frittura in padella. Il motivo è che le friggitrici, grazie al termostato, permettono di controllare la temperatura dell'olio, che deve rimanere costante attorno ai 180 °C. Se l'olio si scalda troppo infatti si deteriora; se non è abbastanza caldo invece la frittura ne assorbe troppo. È necessario, però, che il termostato funzioni a dovere. La friggitrice presenta altri 2 vantaggi rispetto alla padella: meno rischi di ustionarsi con l'olio bollente e meno odori per casa.
Friggere con meno grassi ed in sicurezza: consigli

  • Asciugate bene l'alimento da friggere: cuocerà più in fretta, assorbendo meno olio.
  • Usate preferibilmente olio d'oliva, anche se è più costoso dell'olio di semi (nell'ultimo caso, comunque, preferite l'olio di arachide).
  • Cambiate l'olio - se possibile - ad ogni frittura. In ogni caso buttatelo sempre quando diventa più scuro e viscoso. Quando finite di friggere, non conservate l'olio per la volta successiva.
  • Non caricate eccessivamente la friggitrice: è sempre meglio friggere piccole quantità, in modo da mantenere sempre alta la temperatura dell'olio.
  • Non superate i 180 °C di temperatura: altrimenti l'olio produce sostanze nocive.
  • Più le patatine sono sottili, più olio assorbiranno. Lo stesso vale per gli altri cibi da friggere. Dunque preferite pezzi di dimensioni relativamente grandi. Attenzione, però, a non cadere nell'errore opposto: se le patatine (o gli altri cibi) sono fritte in pezzi troppo grandi, aumenterà il tempo di cottura e il rischio che si formino sostanze nocive, come per esempio l'acrilammide.
  • Friggere in due riprese (una prefrittura e poi una frittura finale rapida) è uno stratagemma per far sì che l'alimento assorba meno olio.
  • Se utilizzate patate fresche, potete prima sbollentarle, in modo da ridurre gli zuccheri.
  • Avvolgere nella carta l'alimento una volta fritto permette di liberarlo di una buona parte dell'olio assorbito, che si concentra sulla superficie.
  • Se volete avere cura della vostra salute, mangiate frittura il meno possibile, comunque non superando il limite di un paio di volte al mese.

Prezzi
Con poco meno di 50 euro si può acquistare la friggitrice che ha conquistato il titolo di Migliore Acquisto. Se invece si desidera una friggitrice di qualità superiore non serve spendere molto di più: con 70 euro si compera il modello che è uscito meglio dalle nostre prove, nonostante esistano in commercio anche prodotti da 90 e 100 euro.
Marche testate

  1. Bosch
  2. De'Longhi
  3. Moulinex
  4. Philips
  5. Tefal



OK Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.