Il mondo Altroconsumo:
News

Tariffe telefoni: che farà il nuovo consiglio dell'Authority? Firma la petizione

7 giugno 2012
Tariffe telefoni: che farà il nuovo consiglio dell'Authority? Firma la petizione

Le tariffe per le chiamate da telefono fisso a mobile, aumentate fino a 0,25 centesimi al minuto dopo l'introduzione di una tariffa unificata, saranno il banco di prova per il nuovo consiglio dell'Agcom. Sarà in grado di occuparsene? Firma la nostra petizione per abbassare le tariffe.

L’interesse economico dei consumatori è avere tariffe telefoniche accessibili e ridotte, se troppo esose. Quello delle chiamate fisso-mobile sarà uno dei banchi di prova del nuovo consiglio Agcom, scelto tra le polemiche: sarà capace di occuparsene?
Lo scorso 27 novembre 2011 l’Autorità garante per le comunicazioni era intervenuta sulle tariffe di terminazione mobile (quelle pagate fra operatori diversi e che poi ricadono sugli utenti), con un piano di riduzione a partire dal prossimo 1 luglio. la spinta veniva dalla Commissione europea, che aveva individuato l’anomalia per gli utenti in Italia.
Sorpresa: le tariffe fisso-mobile annunciate da Telecom Italia, in vigore dal 1 luglio prossimo, faranno aumentare il costo finale per il consumatore

Le nuove tariffe dal 1° luglio
La riduzione di 2,8 centesimi delle tariffe di terminazione mobile (ovvero quelle pagate fra operatori diversi), ha portato a una revisione delle tariffe delle telefonate da fisso a mobile da parte di Telecom Italia, in vigore il prossimo 1° luglio. Quello che salta subito all'occhio è che la tariffa è stata unificata: è la stessa per tutte le chiamate fisso-mobile, indipendentemente dall'operatore chiamato e dall'orario della chiamata. La scelta punta a una semplificazione della tariffa: pagando 9,90 centesimi, chi utilizza il telefono non dovrà più preoccuparsi di sapere chi chiama né a che ora chiama.

Tariffacosto in € al minuto 
Fisso-mobile media attuale9,65 cent.
Fisso-mobile media attesa6,85 cent.
Fisso-mobile nuova (dal 1° luglio)9,90 cent.

Le tariffe hanno subito aumenti di 0,25 centesimi al minuto
Abbiamo definito un profilo di consumo-tipo, cercando di rappresentare al meglio l'utilizzo medio. Tenendo conto del traffico reale effettuato da chi utilizza il telefono di casa per chiamare i telefoni cellulari, la differenza media tra la nuova tariffa (9,90 cent.) e l'attuale tariffa attesa (6,85 cent.) sale a 3,05 centesimi. Se la confrontiamo con la diminuzione di 2,8 centesimi, le nuove tariffe fisso-mobile di Telecom sono in realtà aumentate di 0,25 centesimi al minuto, cioè di un ulteriore 9% rispetto alla diminuzione della tariffa di terminazione. Al lato pratico, Telecom non solo ha riassorbito interamente la diminuzione della tariffa di terminazione, ma ha introdotto un ulteriore aumento del 9 per cento.

Aderisci anche tu: firma la petizione
Ottenuto il taglio delle tariffe di terminazione mobile, chiediamo ora una conseguente netta riduzione delle tariffe per le chiamate da fisso a mobile. Contestiamo inoltre l’aumento di 0,25 centesimi al minuto che, al lato pratico, Telecom Italia applicherà dal 1° luglio con l'introduzione della nuova tariffa unificata. Visita il sito dell'iniziativa abbassalatariffa.it e firma la petizione.



OK Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.