Il mondo Altroconsumo:
Articoli riviste

Casse per iPod e Pc

1 novembre 2007

Nate con lo scopo di rendere la musica portatile amplificabile, le casse per iPod si presentano ora come sostitute del vecchio stereo di casa tout court, sostenendo di poter fornire la stessa qualità audio con un ingombro assai minore. Ma non tutte le promesse vengono mantenute. Stesso discorso per le casse da computer.

illustration

Dimensioni e peso delle casse: molta varietà
Quasi tutti i modelli di casse per iPod testati hanno un ingresso "line in" che consente di collegare anche un qualunque lettore Mp3 diverso dall'iPod.
Abbiamo misurato le dimensioni delle casse (composte da tre elementi - due satelliti più un subwoofer - nel caso delle casse per Pc e da uno solo per i modelli destinati all'iPod) e il peso complessivo, per capire quanto siano portatili. Le differenze tra un prodotto e l'altro sono notevoli e i giudizi sulla portabilità dimostrano che solo tre modelli per iPod, e nessuno di quelli per Pc, sono realmente agevoli da trasportare. Le casse per Pc sono in molti casi di dimensioni abbastanza ridotte, ma è il subwoofer, un'unità a parte che serve per riprodurre i bassi, ad avere dimensioni e peso tali da essere pensato per un uso esclusivamente statico. Tenetene conto se pensate di dotare il vostro Pc portatile di casse come queste e di portarvi tutto l'insieme in giro: non è una soluzione plausibile.

Qualità  Hi-fi? Non ancora
Gli apparecchi migliori dal punto di vista della resa sonora non offrono ancora una qualità  all'altezza di un vero impianto stereo.
Esistono comunque alcuni modelli che ottengono giudizi più che accettabili. E di fatto un solo prodotto non raggiunge una valutazione globale sufficiente.
Ma a chi sono adatte casse di questo tipo? Possiamo avanzare tre ipotesi:

  • a chi non ha un impianto stereo ma possiede un lettore Mp3 o un Pc zeppi di ottima musica;
  • a chi si accontenta di casse con una qualità  audio discreta, perché la maggior parte delle volte ascolta comunque la musica in cuffia;
  • a chi antepone alla qualità  sonora un design di tendenza, su cui la maggior parte di questi apparecchi punta moltissimo.

Consumano anche da spente
Siamo purtroppo abituati a vedere apparecchi che continuano a consumare anche quando si trovano in modalità  di stand by. Per questo consigliamo sempre a chi li acquista di spegnerli del tutto quando non li usano e, se ciò non è possibile, di staccare la spina.
Soltanto tre degli apparecchi del test, tutti e tre destinati al computer, si spengono del tutto e non consumano niente una volta che li avete spenti. Tutti gli altri, invece, hanno un consumo minimo, quando non stanno riproducendo musica, che va da 0,1 Watt, quasi niente, fino a oltre 6. In alcuni casi, poi, l'apparecchio consuma praticamente la stessa quantità  di energia quando è in funzione e quando non lo è.



OK Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.