Il mondo Altroconsumo:
Articoli riviste

Computer: l'importanza di memoria e processore

1 ottobre 1998

Non c’è verso di arrestare l’avanzata della tecnologia, non c’è speranza di comprare oggi un computer dell’ultimissima generazione senza che questo diventi obsoleto nel giro di un paio d’anni.


Non c’è verso di arrestare l’avanzata della tecnologia, non c’è speranza di comprare oggi un computer dell’ultimissima generazione senza che questo diventi obsoleto nel giro di un paio d’anni. Detto questo non è pensabile comprare un nuovo PC ogni volta che le industrie migliorano i prodotti e le prestazioni. E’ bene però acquistare un computer che possa essere aggiornato (aggiungendo memoria, cambiando il processore, ecc.) quando serve.

In realtà non sono in molti quelli che aggiornano i propri computer, probabilmente anche perché è difficile stabilire in quali parti del PC investire i propri soldi. Oggi la situazione è un po’ più chiara. Il passaggio dalla tecnologia Pentium al Pentium II rende impossibile la sostituzione di un processore del “vecchio” tipo con uno nuovo. Per questo, se non ve la sentite di spendere subito 3-4 milioni per un PC con Pentium II, potreste intanto acquistare un computer dotato di processore Celeron, basato sulla nuova tecnologia e quindi, magari l’anno prossimo, aggiornarlo con una spesa contenuta.



Prova ora: 2 euro 2 mesi