Il mondo Altroconsumo:
Articoli riviste

Fotosoftware

1 maggio 2007

Fotografare in digitale rende il compito più facile e aiuta ad avere foto migliori: si possono fare molti scatti e buttare subito via quelli venuti male. Per darci una mano serve un buon programma che ci aiuti a correggere le imperfezioni delle foto che abbiamo scattato, ma anche ad archiviarle in maniera più razionale per rendere più facile il compito di ritrovarle un domani.

Fotosoftware gratis o a pagamento?

Il software fornito con la macchina fotografica è sufficiente per la gestione delle immagini oppure non basta ed è meglio ricorrere a un programma a pagamento? Ci si può accontentare di un software gratuito scaricato da Internet o di quello fornito insieme al sistema operativo del proprio computer? Molto dipende dalle esigenze di ognuno.

Le funzioni utili dei fotosoftware

Per creare un archivio di foto razionale, per prima cosa bisogna rintracciare tutte le immagini salvate sul Pc, e per fortuna questa ricerca viene svolta automaticamente dalla maggior parte dei programmi a installazione conclusa. In alcuni casi si può scegliere se esplorare l'intero hard disk o limitare la ricerca ad alcune cartelle. È poi possibile ricercare anche all'interno di supporti di memoria esterni come un Dvd, una chiavetta Usb, un hard disk esterno o direttamente nella macchina fotografica collegata al computer. Una volta raccolte tutte le foto, è possibile creare nuove cartelle, album e spostare le immagini da un posto all'altro. In alcuni casi è possibile abbinare alla foto una parola chiave, una o più etichette dette "tag" (vedi riquadro a pag. 14) o un simbolo, per facilitare la ricerca.

In alternativa all'attribuzione delle etichette, quando si organizza l'archivio delle proprie foto sarebbe bene dare un nome nuovo a ogni immagine, sostituendo quello assegnato in automatico dalla macchina fotografica con una denominazione che distingua quella foto, magari facendo riferimento al luogo o alla data in cui è stata scattata. È utile in questo caso la funzione di batch processing fornita da alcuni programmi: dà la possibilità di applicare la stessa modifica a un gruppo di file.

Le funzioni di editing (traducibile in fotoritocco) di base, disponibili praticamente in tutti i programmi almeno nella modalità automatica, sono: correzione degli occhi rossi, bilanciamento di contrasto, colori e luminosità, rotazione della foto e possibilità di selezionarne e ritagliarne una parte. Non sempre però questi compiti sono svolti in maniera soddisfacente. Comunque non bisogna aspettarsi miracoli nemmeno dal migliore dei programmi: se una foto è venuta male il programma aiuta a migliorarla, ma non la può far diventare una bella foto.

Per chi stampa in grande quantità, la scelta migliore è costituita dai servizi di stampa online. Alcuni programmi prevedono la possibilità di un collegamento diretto a uno o più siti per la stampa online. Per chi stampa poco, la soluzione casalinga, a patto di usare carta fotografica di buona qualità, è quella che ha più senso e i software fotografici possono dare una mano ad adattare il layout dell'immagine al formato di stampa. Preferite altri sistemi di condivisione? Molti programmi consentono di creare messaggi di posta con allegate le immagini selezionate, purché non eccedano le dimensioni massime consentite. Alcuni software permettono di salvare le foto sul web, con la creazione di album, o forniscono almeno un collegamento diretto al sito dove potrete inviare le foto per condividerle.

Marche testate

   1. Acd systems
   2. Adobe
   3. Apple
   4. Canon
   5. Casio
   6. Corel
   7. Fujifilm
   8. Google
   9. Hp
  10. Irfan skiljan
  11. Kodak
  12. Microsoft
  13. Nikon
  14. Olympus
  15. Panasonic

 



OK Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.