Il mondo Altroconsumo:
Articoli riviste

Notebook, guida all'acquisto

1 luglio 2008
Notebook, guida all'acquisto

I computer portatili sono i pc più venduti. I dati parlano chiaro: nel 2007 rappresentavano già oltre la metà delle vendite totali di computer. L’offerta è così vasta da disorientare non solo il principiante al primo acquisto, ma anche chi di computer se ne intende un po’ di più.

Notebook, le tendenze future
È evidente: la tendenza del momento va verso il grande schermo. Gli amanti del multimediale, di giochi e filmati ad alta definizione non possono concepire uno schermo inferiore ai 17’’. Ricordate però che uno dei pregi del portatile dovrebbe essere il peso: maggiore è lo schermo più è probabile aumentino i chili.
Per quanto riguarda invece le caratteristiche tecniche, considerate che oggi la maggior parte dei notebook contiene un processore Dual Core (ovvero di seconda generazione come Intel Core 2 Duo). Per quanto riguarda la memoria Ram, meglio non scendere sotto 1 o 2 Gb (con Vista almeno 2 Gb). Se vi consigliano una scheda grafica (che mette duramente alla prova la batteria del pc), tenete presente che le applicazioni da ufficio non richiedono alcuna dotazione specifica.
Un altro discorso meritano le connessioni: abbiamo constatato che i notebook destinati a certi profili di utilizzo sono spesso equipaggiati non solo con un’uscita dvi, ma anche con una presa hdmi (per il materiale audiovisivo). Se c’è un lettore Blu-Ray accertatevi che sia presente il sistema hdcp. In generale meglio non comprare un pc con meno di 3-4 porte usb. I notebook per le applicazioni multimediali hanno di solito un masterizzatore dvd (con lettore Blu-Ray). Una connessione FireWire rapida vi sarà utile se importate i film dalla videocamera; il lettore di scheda di memoria per scaricare le foto dalla macchina fotografica (meglio se compatibile sd ad alta capacità). Per le altre connessioni molti pc sono dotati di slot Express Card.

Gli optional per il pc
Esistono optional in grado di rendere più piacevole il lavoro quotidiano sul portatile. Il comfort - naturalmente - ha un prezzo. Non esagerate con gli accessori: finireste per spendere tanti soldi per adattare un portatile a un fisso. Tanto varrebbe acquistare un desktop compatto.

  • Tastiera e mouse. L’uso di un touchpad per spostare il cursore richiede un po’ di tempo per adattarsi alla nuova modalità. Se preferite il buon vecchio mouse, potete optare per un modello più evoluto, a batteria e senza fili. Per viaggiare è pratico anche il mouse con filo di dimensioni ridotte.
  • Supporti. In commercio esistono sia supporti semplici, (15/20 euro) sia supporti con soluzioni complementari (porte usb) o muniti di un replicatore di porte completo di connessioni per le unità periferiche (dai 65 ai 150 euro). Le docking station non sono universali, ma devono essere comprate insieme al portatile.
  • Microfoni e auricolari. Quando si condivide l’ufficio (ma anche durante i viaggi in treno o in aereo) con altre persone, possono essere utili cuffie o auricolari. Il costo oscilla dai 5 ai 100 euro.
  • Altoparlanti. Gli altoparlanti supplementari (anche con subwoofers) costano tra i 50 e i 90 euro.
  • Disco fisso esterno. Le offerte sono molto varie. I dischi 2,5’’, che non richiedono alimentazione esterna (per collegarli è sufficiente una porta usb), sono molto pratici. A seconda della capacità di memoria - da 80 Gb a 320 Gb - pagherete dai 50 ai 150 euro (circa 70 euro per 120 Gb).
  • Webcam. Molti notebook hanno la webcam integrata, ma si può anche comprarla separata e collegarla al pc con una presa usb. Costo: dai 15 ai 100 euro a seconda delle prestazioni.


OK Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.