Il mondo Altroconsumo:
Articoli riviste

Test sulle webcam

1 dicembre 2008
Test sulle webcam

Chi compra un notebook oggi ha buone possibilità di trovarvi una webcam già incorporata. In quel caso, non vale la pena spendere soldi in più: la qualità delle webcam esterne non è migliore degli apparecchi integrati nel pc.
Per tutti gli altri, si pone la domanda: quale modello scegliere? La prima risposta da dare è che ancora una volta il prezzo non è un indice di qualità. Il nostro Miglior Acquisto costa quasi un terzo dei modelli più cari e offre una qualità sensibilmente migliore.

Le dotazioni delle webcam
Tutte le webcam che abbiamo analizzato sono compatibili con Windows Xp e Vista.

Tutte si collegano al computer tramite presa Usb e possono essere collocate sullo schermo (sia del desktop sia del notebook). La maggior parte dei modelli può anche essere collocata sulla scrivania.

La risoluzione dell'immagine è per quasi tutti gli apparecchi di due tipi: una standard, intorno ai 640x480 pixel (usata in genere per la funzione video), e una più alta, di circa 1280x1024 (di solito riferita alle foto). Le webcam che dichiarano risoluzioni addirittura di 5 Mpixel non hanno in realtà un sensore in grado di garantire davvero questa risoluzione, ma la ottengono lavorando, grazie al software, su un'immagine a risoluzione normale.

Quanto alla fluidità dell'immagine, molti produttori promettono 30 fotogrammi al secondo, ma nella realtà utilizzando un collegamento Adsl standard a una risoluzione media, è assai difficile ottenere questa fluidità.

Questione di immagine
Bassa risoluzione, mediocre qualità dell'obiettivo, scarso controllo dell'esposizione, problemi legati alla resa dei colori e così via. Sono i difetti che abbiamo riscontrato più comunemente nelle prove sulla qualità dell'immagine fissa. Nessun paragone rispetto a una qualunque fotocamera compatta digitale: con le webcam la miglior qualità che si può ottenere è comunque modesta.

Quanto al video, abbiamo già detto dei problemi di compressione. Alcune webcam non solo non la fanno in automatico, ma salvano anche il filmato in una directory nascosta dando luogo al doppio problema di avere l'hard disk che si riempie e di non riuscire a trovare la causa della "congestione". Altri giudizi non proprio lusinghieri dipendono dal fatto che la qualità dell'immagine lascia ancora a desiderare.

Le marche del test

  1. Creative
  2. Hercules
  3. Logitech
  4. Microsoft
  5. Philips
  6. Trust



OK Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.