Il mondo Altroconsumo:
Articoli riviste

Confronto Monitor Lcd con schermo da 20"

1 febbraio 2008
Confronto Monitor Lcd con schermo da 20"

Messi in soffitta ormai da parecchio tempo gli ingombranti monitor Crt (quelli a tubo catodico), il mercato degli schermi ultrapiatti Lcd (la cui tecnologia in realtà si chiama Tft), sforna mese dopo mese dimensioni sempre più grandi a prezzi sempre più competitivi.
Noi abbiamo testato i monitor da 20 pollici panoramici.

Schermi da guardare alla giusta risoluzione
La risoluzione cosiddetta "nativa" di un monitor è la risoluzione massima consentita con quell'apparecchio e, di conseguenza, anche la sua risoluzione ottimale (quella insomma consigliata per il suo utilizzo). Spesso, però, particolari software e videogiochi richiedono per funzionare nel migliore dei modi risoluzioni più basse rispetto a quella nativa: un cambio di risoluzione, però, può creare talvolta una perdita di qualità dell'immagine. Tutti i modelli presi in considerazione possono essere visti con una risoluzione massima di 1680 x 1050; utilizzati a risoluzioni più basse, però, alcuni modelli tra quelli testati non riescono a compensare in maniera dignitosa i vari problemi dovuti al cambio di risoluzione.

Usare il monitor come una Tv
Guardare e registrare sul computer i programmi Tv preferiti oggi è possibile, grazie a un'apposita chiavetta Usb, dotata di antennina propria, e di un apposito software. Le chiavette sono del tutto simili alle normali penne Usb: l'unica differenza è che invece di avere all'interno una memoria, hanno un sintetizzatore televisivo o due nel caso in cui siano in grado di ricevere sia i canali analogici sia quelli digitali.

I vantaggi, a parte quelli di registrare e guardare i programmi televisivi sul computer, però, sono decisamente pochi come è emerso dal nostro test comparativo pubblicato su Hi_Test n.5 (gennaio 2008).

Prezzi
Abbiamo voluto confrontare schermi da 20 pollici con formato 16:10, che sono ormai i leader del mercato. Ciò che conta è che tutti i modelli che abbiamo preso in esame si possono trovare nei negozi con costi che vanno dai 200 ai 400 euro, più o meno gli stessi prezzi che avevano un anno fa i monitor da 19" "wide screen".

Marche dei monitor testati

  1. Belinea
  2. Benq
  3. Dell
  4. Hp
  5. Lg
  6. Philips
  7. Samsung
  8. Viewsonic



OK Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.