Il mondo Altroconsumo:
Articoli riviste

Lettori HD DVD e Blu-ray a confronto

1 luglio 2007

Una guerra a colpi di pixel. Così procede il confronto tra i concorrenti che si contendono il mercato digitale dell'alta definizione, Blu-ray Disc e HD Dvd. La tecnologia ad alta definizione può aspettare: la qualità dell'immagine offerta dai lettori è molto buona, ma il costo d'acquisto per ora è eccessivo.

illustration

Immagini di qualità superiori
L'immagine ad alta definizione è di qualità superiore rispetto allo standard unico europeo PAL, ovvero l'immagine tradizionale cui siamo abituati, per lo meno per quanto riguarda i dettagli. La differenza è data dal numero di pixel che compongono l'immagine.
Quella HD è definita dall'intreccio di 1 o 2 milioni di pixel, una trama di punti ben più fitta rispetto allo standard classico (poco più di 400 mila pixel). Per visualizzare programmi ad alta definizione servono dischi con una capacità superiore ai normali supporti Dvd. Il vantaggio in termini di godimento dell'immagine è indubbio, ma non è solo una questione di pixel.
Cosa serve per entrare nel mondo dell'alta definizione
Per sfruttare l'alta definizione serve un'attrezzatura adeguata. Non basta dotarsi di un solo dispositivo ad hoc (per esempio il televisore ad alta definizione), bisogna adeguare tutte le dotazioni alla tecnologia HD. Senza questo presupposto un normale lettore Dvd rimane la scelta migliore per godere di una buona qualità dell'immagine.
Infatti le prestazioni elevate dell'immagine televisiva ad alta definizione sono apprezzabili solo se si possiede, oltre al televisore, il decoder adeguato (nel caso si voglia ricevere il segnale HD trasmesso dalle emittenti) o un lettore ottico di dischi ad alta definizione nel caso abbiate acquistato un film. Tentare di ricevere questo tipo di segnale con un televisore tradizionale fa perdere tutti i miglioramenti di definizione, ovvero la migliore risoluzione del segnale video. La televisione ad alta definizione (HDtv), infatti, trasmette immagini con una risoluzione molto più alta di quella tradizionale. Questo risultato, però, può essere goduto solo con schermi grandi (almeno 50 pollici), per i quali bisogna prevedere una spesa di almeno 1.000 euro.
Un costo anche maggiore va considerato per l'acquisto di un eventuale videoproiettore. In entrambi i casi le prese di connessione devono essere del tipo Hdmi o Dvi: verificatelo sul retro dell'apparecchio. Prima di fare acquisti, quindi, è bene fare i conti sulla spesa complessiva necessaria per l'intero kit ad alta definizione.
Un'alternativa è possibile per chi già possiede una delle console di ultima generazione, che può essere sfruttata come lettore ad alta definizione. Il sistema Blu-ray è integrato nell'ultima versione della Playstation (è consigliabile l'acquisto di un telecomando), per la XBox si può usare l'HD Dvd acquistando un lettore esterno.
Marche testate

  1. Microsoft
  2. Panasonic
  3. Samsung
  4. Sony
  5. Toshiba



OK Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.