News

Esenzione del ticket per reddito cambiano le regole

5 ottobre 2011
Esenzione del ticket per reddito cambiano le regole

Anche per ottenere l’esenzione dal ticket su farmaci, esami e visite mediche legata al reddito, da settembre è il medico che deve indicarlo sulla ricetta. Chi ne ha diritto dovrebbe avere ricevuto una lettera, diversamente bisogna chiedere all'Asl.

L’esenzione del ticket, cioè della quota da pagare per farmaci, esami e visite mediche, normalmente, può essere dovuta per due motivi: reddito (cioè perché si guadagna meno di una certa somma annuale) o patologia (cioè perché si soffre di una certa malattia).
Mentre l’esenzione per patologia  è sempre stata certificata dal medico, che appone un codice specifico sulla ricetta, fino a settembre 2011 l’esenzione in base al reddito veniva autocertificata dal cittadino direttamente allo sportello.

Ora l'esenzione la indica il medico
Da settembre (anche se con tempi diversi nelle diverse regioni, informatevi con il vostro medico) è il medico che deve apporre anche questo codice di esenzione (codici E01, E03, E04) sulla ricetta.
Come fa a farlo? Le Asl devono provvedere a inviare:

- a ciascun medico l’elenco degli esenti per reddito;
- a chi ne ha diritto, una lettera, che si riceve a casa, con la quale andare dal medico.

Se la lettera non è arrivata
Nel caso la lettera non sia arrivata, pur avendo diritto all’esenzione per reddito (per esempio perché l’hai sempre avuta), devi andare all'Asl e lì compilare il modulo. In ogni caso, per chi è disoccupato, l’esenzione relativa (codice E02) deve essere autocertificata ogni anno all'Asl, che rilascia un attestato.
Chi non è stato incluso nella lista degli esenti per reddito, ma ritenga di aver diritto all’esenzione (ad esempio, perché ha iniziato a percepire una pensione sociale o al minimo) può chiedere un certificato provvisorio di esenzione per reddito presso la Asl, per ognuno dei componenti della famiglia, da presentare al medico.
Per ottenere il certificato, è necessario presentare alcune autocertificazioni.

Quali le categorie esenti
Ricordiamo le principali esenzioni legate al reddito (ci possono essere ulteriori esenzioni previste a livello regionale):
  - Cittadini di età inferiore a 6 anni e superiore a 65 anni, appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo non superiore a 36.151,98 euro.
  - Disoccupati e loro familiari a carico appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico.
  - Titolari di pensioni sociali e loro familiari a carico.
  - Titolari di pensioni al minimo di età superiore a sessant'anni e loro familiari a carico, appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico.



Prova ora: 2 euro 2 mesi