Il mondo Altroconsumo:
Articoli riviste

Coxib: crescono le segnalazioni sugli effetti avversi

1 febbraio 2008
Coxib: crescono le segnalazioni sugli effetti avversi

Nella sezione del sito "Questa la racconto" raccogliamo le vostre segnalazioni sui Coxib, nuovi farmaci antinfiammatori al centro del dibattito per la loro possibile pericolosità. Negli ultimi due anni abbiamo ricevuto circa trecento nuove segnalazioni.

Questo, in sintesi, il quadro che emerge:

  • si conferma che gli effetti collaterali dei due Coxib ancora in commercio (etoricoxib - Algix, Arcoxia, Tauxib - e celecoxib - Artilog, Celebrex, Solexa) sono prevalentemente gastrointestinali e cardiovascolari e che sono sovrapponibili a quelli provocati dai farmaci ritirati;
  • si conferma la leggerezza nelle prescrizioni, soprattutto per indicazioni non autorizzate (mal di denti, ernie, infiammazioni dei tessuti e persino gastriti);
  • i tempi di assunzione sono ancora molto lunghi, su indicazione dello stesso medico, cosa che aumenta il rischio di possibili effetti avversi;
  • ancora troppo frequentemente i pazienti non vengono adeguatamente informati dal medico sui possibili effetti collaterali e sulle controindicazioni;
  • emerge una prevalenza di effetti avversi di tipo allergico, come orticarie, eruzioni cutanee e così via.

 



OK Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.