Il mondo Altroconsumo:
Articoli riviste

Cambiamenti climatici e malattie

1 agosto 2008
Cambiamenti climatici e malattie

Quando la canicola si appesantisce, compaiono insetti esotici e arrivano anche nuove malattie. Cosa sapere per affrontare la febbre del pianeta restando in buona salute.
La zanzara tigre, che da alcuni anni ha fatto la sua apparizione anche in Italia, è diventata il simbolo minuscolo di un problema macroscopico, ovvero di quella complessa influenza che il cambiamento di clima in atto ha sulla nostra salute. Il legame tra malattie e problemi ambientali è ormai riconosciuto, tanto che la Federazione nazionale dell'ordine dei medici italiani si è riunita di recente a Padova per varare la Carta sulla tutela dell'ambiente e della salute, un impegno basato su due parole chiave: tutela e prevenzione. Il riscaldamento globale è diventato così un problema sanitario riconosciuto. A preoccupare non sono più solo l'aumento di uragani, alluvioni e siccità, ma anche la ricaduta sanitaria dei disastri climatici.

I primi segnali
L'allarme è stato lanciato in seguito all'aumento dei casi di malattie legate all'influenza del clima.

Innanzitutto l'Organizzazione mondiale della sanità ha stimato che circa il 20% della mortalità in Europa, quindi un decesso su cinque, sia attribuibile a cause ambientali come l'innalzamento dei livelli di smog nelle aree urbane, l'aumento delle ondate di calore, la crescita dei picchi di ozono, un gas dannoso per la salute, che contribuisce insieme ad altre sostanze nocive a intrappolare il calore terrestre che altrimenti andrebbe disperso nello spazio (è il famigerato effetto serra).

Alcune nuove malattie sono portate dall'arrivo di insetti esotici, come la zanzara tigre. L'Arpa dell'Emilia Romagna, per esempio, ha predisposto un programma di lotta all'insetto dopo che nel 2007 si sono registrati alcuni casi di Chikungunya, malattia virale trasmessa dalla sua puntura.

Che fare per proteggersi
La prima regola per difendersi dai nuovi rischi legati al clima è seguire con attenzione i consigli emanati dalle autorità locali in caso di emergenze particolari nel proprio territorio.

  • Seguite le indicazioni durante le ondate di caldo: siate informati sul livello degli inquinanti e sulle ore in cui è meglio restare in casa.
  • Attenetevi scrupolosamente alle regole igieniche per la conservazione e il consumo dei cibi, specialmente d'estate.
  • Tenetevi informati sulle problematiche relative agli insetti nella zona in cui vivete o siete in vacanza. Se provate sintomi insoliti dopo una puntura di insetto, consultate il medico.



OK Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.