Il mondo Altroconsumo:
Articoli riviste

Nuove etichette per le creme solari

1 giugno 2008
Nuove etichette per le creme solari

E' entrata in vigore una nuova raccomandazione europea che rivoluziona le etichette delle creme solari.
Non e' vincolante, ma comunque le aziende che decidono di usare i claim previsti dal documento devono anche rispettarne le indicazioni, altrimenti sono passibili di denuncia.

Cosa cercare nelle etichette
"Schermo totale" o "protezione totale" invece sono claim che non possono più essere usati. Sulle confezioni delle creme solari ci devono essere istruzioni relative all’applicazione delle creme e le precauzioni da prendere nell’esporsi al sole, come indossare cappellini o magliette.

Come cambia la scala di protezione
Le creme solari devono proteggere dagli UVA e dagli UVB. I fattori di protezione (SPF o Sun protection factor) devono essere standardizzati e indicati in modo chiaro. La protezione bassa è indicata con 6 e 10, quella media con 15, 20 e 25, quella alta con 30 e 50 e quella molto alta con 50+. L’SPF indica il rapporto tra la dose minima di esposizione al sole che causa eritema con filtro e senza filtro: chi può stare al sole senza scottarsi per 10 minuti, con un filtro solare 6 potrà farlo per 60 minuti. La minima esposizione possibile, però, è un fattore soggettivo che dipende dal fototipo cioè dalle caratteristiche della pelle di ciascuno.



OK Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.