Il mondo Altroconsumo:
Articoli riviste

Ustioni: cosa fare

1 febbraio 2007

Basta un po' di disattenzione: scottarsi è facile. E' dunque utile sapere cosa fare in caso di piccole ustioni. Importante minimizzare i rischi e proteggere i bambini. Piano con i farmaci: molti sono costosi e inutili.

Difendere i bambini dal rischio ustioni

Quando si hanno bambini piccoli per casa è bene tenerli sempre d’occhio perché i pericoli tra le mura domestiche sono sempre in agguato. Uno dei rischi per i più piccoli che sfuggono al controllo dei genitori è quello di bruciarsi. La loro pelle è molto delicata e potrebbero portare i segni dell’ustione per sempre, anche nell’età adulta.

Alcune regole per prevenire incidenti.

  • Tenete il più possibile i bambini lontano dalla cucina e teneteli sempre sotto controllo quando vi entrano. Non permettetegli di avvicinarsi ai fornelli e al forno, anche se è spento (potrebbero accenderlo girando le manopole).
  • Tenete i bambini lontani dagli elettrodomestici che si scaldano con l’uso: alcuni (per esempio la lavastoviglie) possono divenire abbastanza caldi da ustionare la pelle delicata di un bambino. Le piastre elettriche per cucinare e i forni rimangono caldi anche dopo un bel po’ che sono stati spenti.
  • Usate i fornelli più in fondo, così se il contenuto schizza fuori ha meno probabilità di colpire chi è lì vicino. Girate verso l’interno i manici delle padelle, in modo che i bambini non possano aggrapparvisi.
  • Non bevete bevande calde con un bambino in braccio; non appoggiate cibi o liquidi caldi su una tovaglia che il bambino potrebbe tirare verso di sé.
  • Fate attenzione quando estraete il biberon con il latte o pappe dal forno a microonde: potrebbero essersi scaldati non uniforme mente, con alcune parti fredde in superficie e altre bollenti in profondità. Mescolate sempre e assaggiate, prima di nutrire il bambino.
  • Quando è il momento del bagnetto, mettete prima nel catino o nella vasca un po’ di acqua fredda e solo dopo aggiungete acqua calda per elevare la temperatura; così non correrete il rischio di mettere inavvertitamente il bimbo nel l’acqua bollente. Non lasciate mai il bambino da solo nella vasca o sul bidet: potrebbe aprire da solo il rubinetto dell’acqua calda. Comunque è buona norma regolare la temperatura della caldaia in modo che non superi i 50 gradi.
  • Tenete i bambini lontano dagli umidificatori per ambienti che emettono vapore bollente; per le inalazioni usate apparecchi per aerosol invece che rimedi casalinghi come i fumenti, che prevedono l’utilizzo di acqua bollente.
  • Tenete il ferro da stiro lontano dal bambino; non permettetegli di giocare con il filo.
  • Conservate i fiammiferi in un luogo irraggiungibile per il bambino, finché non arriva l’età di spiegargli come si usano. È meglio spiegarglielo che correre il rischio che lo sperimenti da solo. Lo stesso vale per accendini e accendigas.
  • Se si usa la borsa dell’acqua calda, controllate che non abbia perdite e non usate acqua bollente per riempirla.
  • Usate sempre il parafuoco per il camino; tenete lontano dal camino acceso passeggini, carrozzine, liquidi infiammabili, tessuti (per esempio i tappeti).
  • Tenete detersivi e sostanze chimiche in un armadietto in alto o - se in basso - chiuso a chiave, in modo che i bambini non possano raggiungerli.
Preferite indumenti di fibre naturali a indumenti sintetici: sono meno infiammabili.


Scottature da corrente elettrica

La corrente elettrica può provocare ustioni perché passando attraverso la cute e i tessuti sottocutanei li surriscalda e provoca un’alterazione simile a quella causata dal fuoco. L’ustione da elettricità però spesso non è visibile, perché colpisce i tessuti in profondità. Quindi chi ha subito una lesione elettrica riceverà una terapia diversa da chi ha avuto altri tipi di ustione.

Precauzioni per evitare rischi

  • Fate controllare la sicurezza del vostro impianto elettrico. Alcune prese vecchie potrebbero non avere la messa a terra. Non fate riparazioni elettriche da soli, a meno che non siate abbastanza esperti per farle in sicurezza.
  • Non estraete le spine tirandole dal filo e fissate le prese che tendono a staccarsi dal muro.
  • Controllate che i fili elettrici siano ben isolati. Non fateli passare sotto tappeti o a contatto con tessuti.
  • Usate il meno possibile gli adattatori a più prese e le prese multiple. Il sovraccarico potrebbe causare scintille.
  • Staccate la corrente, prima di cambiare le lampadine.
  • Non toccate spine, prese o interruttori con le mani bagnate.
  • Non appoggiate phon, rasoi elettrici, stufette, radio e altri apparecchi sul bordo del lavandino o della vasca, perché potrebbero cadere nell’acqua. Non usateli con le mani bagnate o con i piedi nudi (l’acqua è un ottimo conduttore dell’elettricità), ma indossate ciabatte o scarpe con la suola di gomma.
Se un apparecchio elettrico si incendia, non gettategli sopra acqua, perché rischiate di prendere la scossa. Spegnete le fiamme soffocandole con una coperta, meglio se di tessuto ignifugo (ossia antincendio).



OK Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.