Il mondo Altroconsumo:
Articoli riviste

Quanto costa il conto corrente

1 novembre 2006

Il conto corrente costa, a volte anche parecchio. Abbiamo passato al setaccio i conti correnti più usati per vedere quali sono le operazioni più a rischio di commissioni e altri balzelli. Ecco il nostro decalogo per arginare le spese del vostro conto in banca.

Le 10 regole d'oro

  1. Il conto corrente, visti i bassissimi tassi d'interesse applicati, non è più uno strumento di gestione del risparmio. Lasciate sul conto solo le somme necessarie per le spese correnti e investite diversamente i risparmi.
  2. Controllate e conservate tutta la documentazione, sia perché solo così vi potete accorgere di eventuali peggioramenti delle condizioni (la Banca è tenuta a informarvi e voi potete recedere dal contratto senza penalità) sia perché fa fede in caso di contestazioni.
  3. Controllate l'estratto conto solo attraverso i servizi forniti gratuitamente dalla banca: macchinetta bancomat e invio a casa trimestrale.
  4. Le operazioni online, per esempio i bonifici, sono generalmente più economiche di quelle fatte allo sportello, nonché più comode.
  5. Fatevi domiciliare le bollette: il servizio è gratis e vi eviterà ulteriori operazioni a pagamento.
  6. Se avete un conto che prevede alcune operazioni gratuite in un determinato periodo dell'anno (operazione a forfait) sfruttatele cercando di non sforare il tetto previsto. In generale, i conti con operazioni illimitate incluse nelle spese sono troppo cari rispetto alle reali necessità di un correntista medio (10 operazioni al mese dovrebbero essere sufficienti).
  7. Scegliete la carta di credito più conveniente (potete usare le tabelle che escono regolarmente su Soldi e Diritti) controllandone i costi effettivi. Non è detto che la carta offerta dalla vostra banca in abbinamento al conto sia la scelta migliore.
  8. Per prelevare usate il bancomat anziché la carta di credito.
  9. Prelevate sempre da sportelli bancomat della vostra banca, per evitare commissioni inutili.
  10. Evitate di andare in rosso: gli interessi e le spese fioccano anche solo per uno scoperto di pochi giorni.



OK Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.