Il mondo Altroconsumo:
News

Salva-banche: arrivano i rimborsi. Ti aiutiamo noi

12 maggio 2016
Salva-banche: arrivano i rimborsi. Ti aiutiamo noi

Per gli obbligazionisti subordinati che avevano salvato con i propri risparmi Banca Marche, Banca Popolare dell'Etruria e del Lazio, Cassa di risparmio di Ferrara e Cassa di risparmio di Chieti adesso è arrivato il momento dei rimborsi. Ti guidiamo passo passo nella procedura per riavere indietro quanto previsto.

Come ottenere i rimborsi previsti

Con l'ultimo decreto legge firmato lo scorso 3 maggio, è arrivato il momento per gli obbligazionisti subordinati delle quattro "Good bank", obbligati a salvare con i propri risparmi gli istituti, di riavere indietro quanto previsto. Le misure intraprese da Governo e Banca d'Italia per salvare Banca MarcheBanca Popolare dell'Etruria e del LazioCassa di risparmio di FerraraCassa di risparmio di Chieti, infatti, avevano fatto sì che azionisti e obbligazionisti “subordinati” coprissero in prima persona i buchi degli istituti, perdendo tutto. Abbiamo siglato un accordo con le quattro banche coinvolte e le altre associazioni di consumatori per facilitare, secondo quanto previsto dal decreto, la procedura di rimborso.

I nostri esperti sono a tua disposizione

Sei stato anche tu vittima di questa vicenda? Raccontaci la tua esperienza. Siamo pronti a darti il nostro supporto e a guidarti nella procedura per ottenere il rimborso di quanto ti spetta.
Compila il form qui di seguito e verrai ricontattato per avere una consulenza personalizzata e tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Avevi obbligazioni subordinate di una di queste quattro banche?

Richiedi il nostro aiuto

Nome *
Cognome *
Recapito telefonico (fisso o cellulare) *
Sei socio? *
   Codice socio: -
Di quale Banca hai acquistato azioni o obbligazioni subordinate? Banca Marche
Banca Popolare dell'Etruria e del Lazio
Cassa di risparmio di Ferrara
Cassa di risparmio di Chieti
Quale tipo di titoli hai acquistato? Azioni
Obbligazioni subordinate
Entrambe
Quando hai comprato le azioni?
Quanto complessivamente hai investito in azioni della banca?
Quando hai comprato le obbligazioni subordinate?
Quanto complessivamente hai investito in obbligazioni subordinate della banca?
Perché hai fatto questo investimento?
Al momento dell'acquisto, la tua banca ti ha correttamente informato dell'elevato grado di rischio dell'investimento?
No
Non ricordo
Al momento dell'acquisto, la tua banca ti ha consegnato un prospetto informativo?
No
Non ricordo
Al momento dell'acquisto, la tua banca ti ha fatto compilare ex novo il questionario Mifid per modificare il tuo profilo di rischio?
No
Non ricordo
 
Trattiamo i tuoi dati sempre con la massima sicurezza.

Informativa sul trattamento dei dati (art.13 d.lgs.196/2003)
I tuoi dati saranno trattati, manualmente ed elettronicamente, da Altroconsumo Edizioni srl e dall'Associazione Altroconsumo - Via Valassina 22, 20159 Milano (titolari del trattamento) per registrare l'adesione all'azione in corso e per informati sul suo prosieguo e sui suoi esiti. Potranno essere comunicati ad istituzioni, enti, forze politiche e soggetti funzionali al perseguimento degli obiettivi dell'azione. Inoltre, previa accettazione, i tuoi dati potranno essere utilizzati per inviarti la newsletter di Altroconsumo, per proporti pubblicazioni o servizi di Altroconsumo e per la partecipazione a nostre iniziative. Presso Altroconsumo Edizioni srl è disponibile l'elenco aggiornato dei soggetti responsabili dei singoli trattamenti che svolgono eventuali attività strumentali ai fini sopra indicati (spedizione, etichettatura, etc.) ed ai quali i dati potranno essere comunicati per tali finalità. Potrai in ogni momento e del tutto gratuitamente chiedere l'aggiornamento, la correzione e l'integrazione dei tuoi dati ed opporti al loro trattamento per le suddette finalità, scrivendo ad Altroconsumo Edizioni srl, Via Valassina 22, 20159 Milano.
(*) : i campi sono obbligatori

Banca Marche, Banca Popolare dell'Etruria e del Lazio, Cassa di risparmio di Ferrara e Cassa di risparmio di Chieti sono tra le prime banche salvate grazie al cosiddetto "bailin". Ma di cosa si tratta esattamente? Ne parliamo più nel dettaglio della sezione dedicata.



OK Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.