Il mondo Altroconsumo:
News

Interventi domestici di risparmio energetico: le detrazioni

1 settembre 2010
Interventi domestici di risparmio energetico: le detrazioni

Rimangono ancora poco più di tre mesi di tempo per usufruire della detrazione fiscale del 55% sulle spese sostenute per la riqualificazione ecologica degli immobili da ristrutturare. In assenza di nuove proroghe, il provvedimento scadrà il prossimo 31 dicembre: è dunque necessario affrettarsi per completare i lavori di ristrutturazione e di adeguamento ai nuovi standard ambientali e presentare tutta la documentazione necessaria per accedere all'agevolazione.

Detrazioni del 55% sulla casa
Lo Stato concede detrazioni fiscali (attraverso una riduzione dell'imponibile netto da inserire nella dichiarazione dei redditi) per una serie di interventi di ristrutturazione edilizia che aumentino il livello di efficienza energetica degli edifici esistenti e che riguardino le spese sostenute per le seguenti quattro tipologie di intervento:

  1. riduzione del fabbisogno energetico per il riscaldamento, il raffreddamento, la ventilazione e l'illuminazione;
  2. miglioramento termico dell'edificio (sostituzione di finestre, comprensive di infissi, coibentazioni, posa di nuovi pavimenti);
  3. installazione di pannelli solari per il riscaldamento dell'acqua;
  4. sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale (riscaldamento).
  5. L'agevolazione fiscale consiste nel riconoscimento di una detrazione d'imposta pari al 55% delle spese sostenute, da ripartire in cinque rate a scadenza annuale di pari importo, entro un limite massimo di detrazione che varia in base al tipo di interventi di ristrutturazione effettuati sull'immobile.


Risorse


Prova ora: 2 euro 2 mesi