Il mondo Altroconsumo:
Articoli riviste

Polizze malattia: migliorano ma non convincono

1 maggio 2007

Abbiamo analizzato le principali polizze malattia offerte dalle assicurazioni a chi desidera una copertura sanitaria privata oltre a quella pubblica gratuita.

Sebbene stiano migliorando, non sono un grande affare, perché coprono soltanto le spese per visite, interventi ed esami dovuti a malattia e non le spese mediche ordinarie. Inoltre, costano caro e alcune di loro hanno clausole vessatorie.

Polizze malattia: da noi poco diffuse.

Nel nostro Paese alla salute e alle cure ci pensa lo Stato, attraverso il Servizio sanitario pubblico. Le polizze malattia, quindi, sono una specie di duplicato, perché consentono a chi può curarsi già negli ospedali pubblici, un'alternativa privata. Quindi, già se si parte da questo presupposto, bisogna dire che non si tratta di un prodotto essenziale, cioè si può tranquillamente farne a meno. Non per niente non sono particolarmente diffuse tra gli italiani: secondo i dati della banca d'Italia, infatti, poco più di sei famiglie su cento sono in possesso di una polizza sanitaria. Altro motivo che ne limita la diffusione, oltre al costo, che per una famiglia di tre persone si aggira intorno ai tremila euro l'anno, il fatto che queste polizze non coprono quasi mai il ricorso all'assistenza privata per i controlli di routine, come i check up, le visiste specialistiche e le cure dentarie, ma solo le spese per curare una malattia già diagnosticata o per il parto. Il che rende il loro utilizzo molto limitato. Alcune compagnie prevedono la possibilità di estendere la garanzia anche a qualche esame preventivo, ma ovviamente ci sarà una maggiorazione del premio.

Formula completa.

Abbiamo esaminato 25 polizze malattia "a formula completa", cioè quelle che garantiscono il rimborso delle spese mediche sostenute dall'assicurato in caso di ricovero, con o senza intervento chirurgico, anche in day hospital, reso necessario da una malattia o un infortunio, o per il parto. Queste polizze coprono anche alcune spese sostenute prima o dopo il ricovero, ma devono essere connesse con la malattia o l'infortunio per cui si entra in clinica.

Condizioni generali.

La prima cosa da fare quando si ha davanti una polizza malattia, è quella di leggere attentamente le condizioni. Esistono infatti limiti di età e altri tipi di esclusioni che possono ridimensionare notevolmente l'estensione della copertura.

Marche testate

   1. Allianz Subalpina
   2. Assitalia
   3. Aurora
   4. Axa
   5. Cattolica
   6. Duomo
   7. Eurizon
   8. Europ Assistance
   9. Filo Diretto
  10. Generali
  11. Groupama
  12. Hdi
  13. La Piemontese
  14. Lloyd Adriatico
  15. Medioplanum
  16. Ras
  17. Reale Mutua
  18. Sai
  19. Sara
  20. Toro
  21. Unipol
  22. Unipol
  23. Uniqa
  24. Vittoria

 



OK Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.