Modelli di lettere

Garanzia del costruttore per vizi e difetti dell'immobile

15 settembre 2011
Modello di lettera

Il costruttore è responsabile nei confronti dell’acquirente dei vizi e difetti dell’immobile che si verifichino entro 10 anni dall’ultimazione dei lavori, purchè siano denunciati entro un anno dalla scoperta. Se quindi, prima che siano trascorsi 10 anni dal compimento della costruzione, vi accorgete per esempio che ci sono delle infiltrazioni dal tetto o dal lastrico solare, che l’intonaco esterno si è staccato, che la canna fumaria non tira bene, che vi sono crepe nel muro portante, o comunque altri difetti che compromettano la stabilità dell’abitazione o impediscano di viverci tranquillamente, denunciate ciò al costruttore entro 1 anno dalla scoperta e chiedete il risarcimento del danno.

Garanzia del costruttore per vizi e difetti dell'immobile

Mittente:
Nome e indirizzo dell’acquirente (o del proprietario)

Destinatario:
Nome e indirizzo dell’impresa

Raccomandata a.r.

Luogo e data

Oggetto: Denuncia vizi e gravi difetti dell’immobile ....... (indicare indirizzo e dati catastali) – risarcimento del danno  

Spett.le ..... (indicare l’impresa di costruzioni)   La presente per comunicarVi che nell’immobile in oggetto costruito dalla Vostra impresa e ultimato in data ... e da me acquistato dalla stessa (oppure da (1)...) in data ... si è manifestato a partire dal ..... (2 ) il seguente grave difetto di costruzione .........(descrivere il vizio) come da allegata perizia tecnica, dalla quale risultano altresì i costi e i lavori necessari da eseguire.  

Poiché tra .... giorni intendo iniziare l’esecuzione dei suddetti lavori, Vi chiedo sin d’ora di provvedere al rimborso integrale dei relativi costi, quale risarcimento del danno da me subito, ai sensi dell’art. 1669 codice civile.  

Con riserva di ogni diritto.  

Distinti saluti

Firma

(1) Indicare il nome del venditore. La garanzia infatti può essere invocata (sempre entro 10 anni dalla conclusione dei lavori) anche dai successivi acquirenti dell’immobile, cioè da coloro a cui lo abbia successivamente venduto il primo acquirente. Il danno deve essersi verificato entro 10 anni dalla conclusione dei lavori, altrimenti la garanzia non vale più.



Prova ora: 2 euro 2 mesi