Il mondo Altroconsumo:
Articoli riviste

La valigia giusta

1 giugno 2007

Le 19 valigie (12 rigide e 7 semirigide in formato verticale) che abbiamo messo alla prova sono compagne di viaggio affidabili e resistenti. Unica pecca è la scarsa tenuta sotto la pioggia: un bell'acquazzone e all'interno di molti trolley rigidi penetra un po' d'acqua, mentre per alcuni modelli semirigidi sono le tasche esterne a essere poco impermeabili (il rischio è di trovare passaporto e biglietti inzuppati).

Prove di viaggio

Qualche suggerimento per scegliere la valigia più adatta alle vostre esigenze.

    * Trolley a due o quattro ruote? Le quattro ruote consentono di spingere la valigia senza trainarla (possibile sulle superfici piane degli aeroporti) lasciandola aderente al suolo. I volontari che hanno messo alla prova le valigie del test hanno giudicato spesso più confortevoli i modelli a due ruote perché più stabili nel trasporto.
    * Premendo con le mani verificate la resistenza del rivestimento esterno.
    * Un bel giretto all'interno del negozio trainando la valigia vi aiuterà a capire se è stabile.
    * Provate tutti i sistemi di chiusura: serrature, cerniere e lucchetti.
    * Aprite la valigia e fatevi un'idea di quali accessori sono disponibili: tasche, scomparti, cinghie...
    * Verificate che la maniglia estensibile sia abbastanza lunga da non creare disagi durante il traino (insomma, non deve "massaggiarvi" i talloni).

La valigia non c'è più

Se non c'è traccia della vostra valigia sul nastro trasportatore una volta giunti all'aeroporto dovete andare subito all'ufficio Lost and Found (il nostro Oggetti smarriti) e denunciare lo smarrimento (dovete compilare il Pir, ossia Property irregularity report) indicando le caratteristiche del bagaglio perduto. Se dopo 21 giorni dal vostro arrivo in aeroporto il bagaglio non vi è stato riconsegnato, la valigia è considerata ufficialmente perduta. A questo punto potete chiedere il risarcimento del danno con una raccomandata a/r (potete utilizzare la lettera tipo disponibile sul nostro sito nella sezione consumo e diritti): il massimo dell'indennizzo che la compagnia riconosce è pari a 1.167 euro per bagaglio (se la compagnia aderisce alla Convenzione di Montreal). Le altre compagnie limitano la loro responsabilità a circa 20 euro per chilo di bagaglio trasportato.

Il prezzo alto non fa la qualità del trolley

In media, un modello rigido costa di più di uno semirigido. Attenzione però ai prezzi. Tra il trolley semirigido più caro e quello più economico c'è una differenza di ben 134 euro non giustificata da una maggiore qualità. Per i modelli rigidi la musica è la stessa: il trolley che costa di più non offre una qualità superiore rispetto a quello più economico, anzi.

Marche testate

   1. American Tourister
   2. Delsey
   3. Ghepard
   4. Jaguar
   5. Roncato
   6. Samsonite

 



OK Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.