Il mondo Altroconsumo:
Articoli riviste

Smacchiatori in polvere e liquidi

1 dicembre 2006

Gli smacchiatori sono comparsi recentemente sul mercato: sostituiscono, in pratica, la candeggina per i capi colorati. Per capire se veramente funzionano abbiamo messo alla prova in un test sette prodotti su macchie di origine diversa (di grasso, proteiche, di amido, vegetali). Solo con alcuni tipi di sporco gli smacchiatori sono davvero consigliabili. La capacità di rimuovere le macchie, rispettando i colori, non è sicuramente il punto forte dei prodotti analizzati, anche se il maggior colpevole dello sbiadimento rimane sempre il detersivo. Se cercate l'effetto "più bianco del bianco", in teoria, dovreste accertarvi che nella composizione dello smacchiatore vi siano gli sbiancanti ottici. Eppure non tutti quelli che vantano poteri sbiancanti mantengono le promesse, mentre alcuni campioni accentuano il grado di bianco dei tessuti, senza essere prodotti specifici per il bianco.

Pretrattare è meglio che lavare

Alcuni smacchiatori possono essere usati anche come pretrattante: la polvere non è semplicemente aggiunta al detersivo nella vaschetta della lavatrice, ma applicata direttamente sulla macchia sotto forma di pasta (ottenuta mischiando un po' d'acqua alla polvere smacchiante) secondo le istruzioni presenti in etichetta.
Il trattamento isolato delle macchie risulta più efficace per la buona riuscita del bucato. Lo smacchiatore agisce localmente e non si disperde su tutto il tessuto: ne basta di meno e si risparmia sul dosaggio, a beneficio dell'ambiente.
Un consiglio è d'obbligo. Ricordate di usare sempre i guanti nella preparazione della pasta pretrattante e di leggere bene le etichette: non tutti gli smacchiatori possono essere usati in questa modalità sui tessuti colorati. È comunque sempre consigliabile fare una prova preliminare su una parte nascosta del capo.

Due conti prima di acquistare lo smacchiatore

Il prezzo per confezione degli smacchiatori può variare molto da un punto vendita all'altro.
Il prodotto più caro in assoluto costa tre volte di più rispetto al più economico: una bella cifra, soprattutto se si tiene conto che la differenza non si traduce in maggior efficacia.

Marche testate

  1. Ace
  2. Adritt
  3. Omino bianco
  4. Sole
  5. Vanish



OK Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.