Il mondo Altroconsumo:
Articoli riviste

Tavolette per lavastoviglie

1 giugno 2007

Stoviglie perfettamente pulite, lucide e senza patina. Dopo il passaggio in lavastoviglie vorremmo riporle negli scaffali così. Ma quali sono i detersivi più efficaci tra tavolette con solo detersivo, cui vanno aggiunti sale e brillantante, e quelle "tutto in uno"?

Undici tavolette per lavastoviglie a confronto

Durante il nostro test abbiamo messo in lavastoviglie piatti, bicchieri, posate e pentolame imbrattati con diversi alimenti delle varie tipologie di sporco. Lo sporco ossidabile (caffè, tè, pomodoro, carote e simili) ha messo a dura prova i prodotti del test, tranne quelli che contengono uno sbiancante a base di cloro. Con lo sporco ostinato (latte bollito) tutte le tavolette stentano a raggiungere risultati pienamente soddisfacenti (al massimo riescono ad eliminare il 45% dei residui). Tutte invece filano liscio sullo sporco di amido (pasta, riso, patate, mais), mentre su quello proteico (uova) i vari prodotti agiscono in maniera differenziata.

Meglio il detersivo classico

In conclusione, si può dire che la qualità del lavaggio è migliore quando utilizziamo separatamente le tre componenti (detersivo, sale e brillantante) piuttosto che le tavolette tutto in uno. Il motivo è semplice: il programma sa perfettamente in che fase del ciclo di lavaggio farle intervenire, mentre i vari ingredienti delle pastiglie si sciolgono in momenti imprecisati. Questo è il motivo alla base del fatto che i detersivi classici sulle stoviglie di vetro lasciano meno patina, la quale è causata dalla rideposizione di alcuni minerali del detersivo.

Amici dell'ambiente?

Se negli scorsi anni abbiamo analizzato gli agenti inquinanti contenuti nelle acque di scarico, stavolta il laboratorio ha effettuato controlli direttamente sui detersivi per verificare che non contengano sostanze ecologicamente dannose. I produttori cominciano a porsi il problema e a investire per migliorare anche sotto questo profilo i loro prodotti, tant'è che nessuna delle nostre tavolette ha conseguenze negative sull'ambiente e i risultati del test sono perlomeno sufficienti. Tuttavia ci sono ampi margini per migliorare i prodotti sul versante dell'impatto ambientale.

Marche testate

   1. Carrefour
   2. Fairy
   3. Finish
   4. Pril
   5. Svelto
   6. W5

 



OK Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.