Il mondo Altroconsumo:
Articoli riviste

Treni a due velocità

1 marzo 2009
Treni a due velocità

L'Italia su rotaia tenta di entrare nell'Europa ad alta velocità, ma è uno sforzo che suona come un tentativo disperato.
La verità è che i nostri treni corrono su due binari, quello veloce e privilegiato della nuova Tav (su cui viaggiano convogli a oltre 300 km orari) e quello vecchio e lento su cui si affannano ogni giorno 2 milioni di pendolari. Due mondi lontani, accomunati da problemi. L'introduzione della flotta "Freccia rossa", i treni con livrea fiammante (in realtà gli Etr500 che di nuovo hanno solo la motrice), è coincisa con l'ennesima riformulazione dell'orario ferroviario. Il cambiamento è stato necessario per dare precedenza ai bolidi veloci. Sacrificando il resto.


OK Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.