Il mondo Altroconsumo:
News

Fiori online per San Valentino: quando il mazzo delude le aspettative

11 febbraio 2016
Fiori online per San Valentino: quando il mazzo delude le aspettative

A San Valentino cosa c'è di più romantico di un mazzo di fiori? L'alternativa al fioraio sotto casa sono i tanti siti che vendono fiori. Basta scegliere il regalo sul catalogo online per farlo recapitare direttamente a casa della nostra amata. Ma il bouquet è sempre all'altezza delle aspettative? Ci siamo messi nei panni di un innamorato.

Per regalare un mazzo di fiori ogni occasione è quella giusta. Quando poi manca qualche giorno a San Valentino, la frenesia è giustificata. C'è chi si affida al fioraio sotto casa e chi, invece, preferisce scegliere uno dei tanti rivenditori online. Sui siti specializzati ci si è preparati per tempo: sulle diverse home page è tutto un tripudio di mazzi di rose, bouquet floreali e composizioni di fiori e piante pensati proprio per la festa degli innamorati. Ma le immagini utilizzate per presentare i prodotti sono sempre fedeli? O le aspettative vengono deluse? Abbiamo provato a vederci chiaro ordinando un mazzo di fiori su sette siti.

Aspettative VS Realtà

prev next

Descrizioni un po' all'acqua di rose

Va detto subito che i mazzi acquistati online sono sempre stati consegnati in buone condizioni, freschi e confezionati con gusto. Una cosa su cui si può sicuramente migliorare è la descrizione dei prodotti. Tutti i siti visitati, infatti, presentano le composizioni di fiori in maniera sommaria e approssimativa: non è possibile sapere da quali, quanti fiori (e di che colore) è composto il mazzo che stiamo acquistando. Anche quando si chiede di scegliere tra prezzi diversi per "versioni" diverse dello stesso mazzo, vengono utilizzate espressioni che non aiutano. Tra un "raffinato", "molto curato" o "deluxe", in realtà, è impossibile capire quale sia la differenza (Sono più grandi? Forse confezionati meglio?) se non nel prezzo.

Aggiungere i cioccolatini? Sì, a scatola chiusa

Al momento della scelta, per chi vuole strafare, oltre a un bigliettino con tanto di frase a effetto (i siti propongono citazioni e aforismi, validi per tutte le occasioni) è possibile aggiungere anche un gadget. Con 25 euro possiamo abbinare ai fiori una scatola di cioccolatini oppure una bottiglia di vino, tanto per aggiungere un tocco di romanticismo. La soluzione sembra simpatica e originale, se non fosse che da nessuna parte sono indicate le specifiche di questi prodotti. Di quali cioccolatini si parla? E quanti grammi pesa la scatola? Idem per il vino: di quale marca si tratta? Bianco o rosso? Insomma, se decidiamo di fare queste integrazioni dobbiamo essere pronti alla sorpresa. Per questo motivo è sempre meglio scegliere prodotti su cui non è possibile sbagliare.

Anche la consegna è approssimativa (e cara)

Non sempre è possibile spedire di domenica. In occasione di San Valentino, però, i siti chiudono un occhio, a caro prezzo. Gli unici siti che continuano a includere la spedizione nel prezzo sono eFiori, ItalianFlora e Italia In Fiore. eFlora e Flora Express, che solitamente non prevendono costi per la spedizione, questa volta richiedono un costo di consegna di 10 euro. Interflora applica la politica di sempre: 9 euro per la consegna, anche a San Valentino. Flora Queen, infine, che solitamente non consegna la domenica e ha un costo di 7 euro, per il giorno degli innamorati consegna con un sovrapprezzo di 11 euro. I siti sono vaghi anche nella consegna: si può scegliere l'orario a noi più congeniale, ma non è detto che venga rispettato. Per questo cegliamo sempre orari (o una mezza giornata) in cui sappiamo che qualcuno di fidato possa ritirarli.

Qualche consiglio per evitare la "sorpresa"

  • Scegli un mazzo composto da un'unica tipologia di fiori in un numero preciso (per esempio 12 rose rosse a stelo lungo);
  • Meglio essere sicuri di avere a disposizione la mezza giornata richiesta per la consegna, perché l'ora indicata è spesso considerata generica. Anche nel caso in cui i fiori non vengano consegnati al destinatario (per esempio al portinaio) accertarsi che sia disponibile qualcuno di fidato per il ritiro;
  • Attenzione quando si indica un orario tassativo: questa opzione può costare anche 40 euro.

L'inchiesta completa verrà pubblicata sul prossimo numero di Hi Test.



OK Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.