Il mondo Altroconsumo:
News

Subito il rimborso del treno per ritardi e disagi

16 luglio 2009
Subito il rimborso del treno per ritardi e disagi

Dal 14 luglio si può ottenere immediatamente il bonus per il ritardo del treno o per il guasto dell'impianto di climatizzazione.

Verrà verificato subito se c'è il diritto al bonus e questo sarà erogato direttamente al viaggiatore, che deve solo consegnare il biglietto. Ecco come richiedere il bonus trenitalia. Fino al 30 settembre ci sono due modi.

Richiedere il bonus rimborso con il modulo

  1. Compilare l'apposito modulo di richiesta bonus rimborso, allegando il biglietto, in una busta che si può trovare presso le biglietterie e gli uffici informazioni delle stazioni.
  2. Consegnare la busta presso le biglietterie, gli uffici assistenza e informazioni o inviarla per posta entro 12 mesi dalla data del viaggio.
Il bonus viene inviato a domicilio entro 30 giorni dalla presentazione della richiesta.

Attenzione: questa possibilità è prevista solo fino al 30 settembre 2009.

Richiedere il bonus rimborso e riceverlo direttamente
Dal 30 settembre il modulo sparisce e la consegna del bonus sarà sempre immediata. Il viaggiatore, trascorsi 20 giorni dalla data del viaggio, può verificare se ha diritto al bonus tramite tutte le biglietterie, le agenzie di viaggio convenzionate, il self-service, internet e call center, e richiedere alle biglietterie o alle agenzie di viaggio convenzionate, consegnando il biglietto, il rilascio di un bonus nominativo o direttamente l'emissione di un nuovo biglietto per un importo pari al bonus spettante.

Il viaggiatore ha 12 mesi a disposizione per richiedere il bonus e il bonus ha una validità di 12 mesi dall'effettuazione del viaggio.

Quando è previsto il bonus rimborso
  • Treni Eurostar: ritardi superiori a 25 minuti;
  • treni intercity: ritardi superiori a 30 minuti;
  • treni espressi: ritardi superiori a 60 minuti.

A quanto ammonta il bonus rimborso?
Il bonus è pari al 50% dell'importo del biglietto per treni eurostar, al 30% per treni intercity, al 20% per treni espressi.

Rimborso per guasti della climatizzazione
In caso di guasto all'impianto di climatizzazione e di contemporanea impossibilità a trovare una nuova sistemazione su una carrozza climatizzata, non sarà più necessario farsi rilasciare sul biglietto l'annotazione dal personale di bordo. Stesse modalità di richiesta e di rimborso previste per il bonus in caso di ritardo (unica differenza: il bonus non è previsto per i treni espressi).



Prova ora: 2 euro 2 mesi