Come testiamo

Bibite: l'analisi sulle caratteristiche nutrizionali

19 settembre 2018
bibite

19 settembre 2018

Che le bevande tipo cola, aranciate, tè e gassose siano piene di zucchero si sa. Ma ce ne è una meglio di altre? Abbiamo messo a confronto più di 120 bibite.

Il confronto tra le bibite si basa essenzialmente sulle loro caratteristiche nutrizionali e di conseguenza è legato alla loro composizione. La valutazione infatti, è di tipo quali-quantitativo, ossia:

  • quali ingredienti ci sono: vediamo, per esempio, se sono presenti aromi (naturali?), edulcoranti (e che tipo di edulcoranti) o altri additivi (coloranti, acidificanti,...); 
  • in che quantità sono presenti i diversi nutrienti: dalla tabella nutrizionale vediamo il valore energetico dell’alimento e dei vari nutrienti. Nel caso delle bevande, elemento particolarmente importante è lo zucchero, il cui apporto nell’ambito di una corretta alimentazione è da limitare.

Un algoritmo mette insieme tutti questi aspetti, bilanciando gli elementi positivi e quelli negativi, restituendo un indice che rappresenta in modo sintetico la valutazione della composizione dell’alimento. In questo modo è possibile farsi un’idea se tra le cole, per esempio, ce ne è una con una buona composizione, o confrontare, sempre dal punto di vista nutrizionale, un’aranciata con una gassosa.

Edo, una giovane start up, ha messo a punto l’algoritmo valutando i vari aspetti citati sulla base di studi scientifici, delle linee guida nazionali e internazionali.

scopri la classifica delle bibite

Ricorda una cosa importante: consuma le bibite in modo occasionale e non quotidianamente.