Come testiamo

Come testiamo le passate di pomodoro

22 gennaio 2020
passata di pomodoro

Trovare la passata di pomodoro migliore non è stato semplice, soprattutto perché dipende dai gusti personali. Ma proprio per questo abbiamo fatto prove di assaggio, oltre a valutarne qualità generale, igiene e completezza dell'etichetta.

Abbiamo testato le passate di pomodoro per verificare l’effettivo rispetto di alcuni parametri fissati per legge, ma anche per valutarne la qualità e il grado di igiene, le caratteristiche organolettiche e la completezza delle etichette. Infine, abbiamo fatto anche delle prove di assaggio.

Selezione dei prodotti

Le analisi sono state effettuate su 23 tra i principali marchi di passate di pomodoro presenti nella grande distribuzione (supermercati classici e discount). Il formato dei campioni, venduti tutti in bottiglie di vetro, varia tra i 410 e i 700 grammi.

Analisi di laboratorio

Le indagini hanno avuto come finalità quella di attestare la qualità e la sicurezza di un prodotto alimentare presente in quasi tutte le case italiane. Ecco cosa abbiamo analizzato:

  • qualità della materia prima, principalmente afferente al contenuto di zuccheri totali (che danno un’indicazione del grado di maturazione dei pomodori utilizzati per la produzione della passata);
  • quantificazione del sale, per il quale vale la regola che meno ce ne è e meglio è;
  • verifica della presenza di eventuale acqua aggiunta, vietata per legge;
  • ricerca non solo delle muffe, uno dei principali fattori di alterazione, ma anche delle loro tossine;
  • verifica della pulizia del prodotto attraverso la metodica del filth test che permette di individuare eventuali impurità solide (ad esempio frammenti di insetti);
  • ricerca di pesticidi, ovvero sostanze utilizzate in agricoltura per la cura delle piante per le quali sono solo tollerate alcuni residui massimi sul prodotto finito.

Assaggio

L'assaggio è stato eseguito da normali consumatori, con l’obiettivo di descrivere la loro percezione sui prodotti testati. Tutte le passate di pomodoro, preparate secondo una procedura standardizzata, sono state fatte assaggiare in maniera anonima e tramite identiche modalità agli assaggiatori.

Etichette

Per valutare l’etichettatura delle passate di pomodoro abbiamo considerato sia le informazioni obbligatorie previste dalla normativa sia quelle a discrezione del produttore, che proprio per questa ragione, hanno un peso maggiore nella formulazione del giudizio complessivo di questa analisi.