Consigli

Quattro consigli per far magiare la verdura ai bambini

01 dicembre 2014
verdure bambini

01 dicembre 2014

Sempre più bambini a rischio obesità, consumano cibo spazzatura più volte al giorno e solo raramente una porzione di frutta e verdura. Per combattere la “verdurofobia” dei tuoi figli ecco quattro semplici astuzie da seguire.

Torna puntuale anche quest’anno, dal 2007, il programma “Frutta nelle scuole”, promosso dall’Unione europea. Gli ultimi dati del ministero della Salute sono, infatti, allarmanti. Il 22,2% dei bambini italiani è risultato in sovrappeso e il 10,6% obeso. Consumano snack e merendine in quantità eccessiva e in diversi momenti del giorno ma soprattutto sono incapaci di riconoscere i prodotti della terra perché completamente assenti dalle loro tavole.

Negli istituti aderenti all’iniziativa, la frutta e la verdura vengono distribuite gratuitamente, già lavate e tagliate, oltre a quella prevista nel menu della ristorazione. Un’iniziativa lodevole, ma non sempre efficace, come dimostrano le lamentele di operatori del settore e genitori, che raccontano di frutta consegnata all’ultimo, o abbandonata negli zaini, e di porzioni monodose spesso non gradite agli stessi bambini, che finiscono solo per generare moltissimi rifiuti.

Bimbi e verdura: si può

È importante dunque che l’abitudine a una corretta alimentazione parta proprio dalla tavola di casa. Ma come possono fare i genitori a far mangiare ai figli quelle verdure che proprio non vanno a genio? Ecco quattro consigli utili per affrontare casi di “verdurofobia”:

  • I primi responsabili delle buone abitudini alimentari dei bambini sono i genitori. Per questo frutta e verdura devono essere sempre presenti nell’alimentazione di tutta la famiglia.
  • Offri al bambino piatti piacevoli alla vista con forme e colori divertenti. Se puoi fatti aiutare nella preparazione per invogliarlo.
  • Non obbligarlo a mangiare ma istituisci sempre la regola dell’assaggio: prima provare, poi rifiutare.
  • “Vesti” le verdure per renderle irriconoscibili: puoi trasformarle in passato, in polpette o quiche. Camuffa la frutta, invece, con un po’ di cioccolato fondente fuso, scaglie di cocco o granella di nocciola.

Se desideri sapere quante calorie ci sono nella merendina preferita del tuo bambino, se è troppo grassa, dolce o salata per lui, consulta la nostra banca dati che confronta più di 300 prodotti.


Scegli la merenda giusta


Stampa Invia