News

Alimentazione anziani

01 novembre 2009

01 novembre 2009

Otto anziani su dieci mangiano male. A determinare gli errori sono fattori fisici, come problemi di denti, e aspetti sociali, tra cui povertà e solitudine.

Mangiare in modo corretto
Una corretta alimentazione influisce sempre positivamente sullo stato di salute e quindi sulla qualità della vita. Ciò vale ancora di più per gli anziani, i quali, a causa degli inevitabili cambiamenti legati all'avanzare dell'età, hanno particolari esigenze alimentari. Purtroppo, però, il più delle volte l'anziano tende ad alimentarsi in maniera sbagliata. Secondo la nostra indagine, addirittura l'80% degli over 65 mangia male. Molti gli errori dietetici, da imputare soprattutto alla scarsa varietà dei menu, troppo ripetitivi e carenti sul fronte del consumo di alimenti importanti come la frutta, la verdura e i latticini. È ciò che ha fotografato la nostra inchiesta su più di tremila anziani dai 65 ai 79 anni.

Consigli utili per gli over 65
  • Adattate l'apporto calorico all'attività fisica praticata, così da raggiungere e mantenere il peso corporeo ideale.
  • Variate il più possibile l'alimentazione quotidiana, assicurando la presenza di tutti i gruppi alimentari: carne e pesce o legumi, latticini, carboidrati (pane, pasta, riso), frutta e verdura.
  • Consumate preferibilmente cibi ricchi in proteine, ma poveri in grassi saturi, come pesce, carne bianca (pollo, tacchino...) e latte scremato. Formaggi, uova, carni grasse e insaccati vanno invece assunti con moderazione.
  • Limitate i grassi animali e quelli da condimento: preferite oli di origine vegetale (olio di oliva o di semi) e utilizzate spezie ed erbe aromatiche, per insaporire e cuocere.
  • Limitate il consumo di sale, sia in cucina sia a tavola.
  • Distribuite l'alimentazione in tanti piccoli pasti, evitando di concentrarla in uno o due pasti abbondanti e poco digeribili.
  • Al mattino, non trascurate una buona prima colazione, che comprenda anche latte o yogurt.
  • Mangiate qualcosa di caldo a ogni pasto. Una tazza di brodo all'inizio del pasto stimola l'appetito e facilita la digestione.
  • Consumate una cena leggera per evitare il rischio di avere durante la notte difficoltà di digestione.
  • Un bicchiere di latte caldo prima di addormentarsi facilita il sonno.
  • Bevete frequentemente acqua nel corso della giornata, anche prima di avvertire lo stimolo della sete.
  • Fate regolarmente un po' di attività fisica, anche leggera.

Stampa Invia