News

Carnidyn plus: puoi farne a meno

08 luglio 2019
carnidyn plus

08 luglio 2019
Secondo la pubblicità, Carnidyn plus ti aiuta a combattere la stanchezza fisica e mentale grazie a un mix di vitamine e minerali. Ma abbiamo davvero bisogno di un integratore per stare meglio? La risposta è no e ti diciamo anche perché.

Ormai ci siamo abituati. Con l’inizio del caldo o dei primi freddi invernali, arrivano puntuali anche le pubblicità degli integratori. Tra questi ora c’è Carnidyn plus. Come viene riportato sul sito internet dell’azienda che lo produce, questo integratore è “indicato per combattere la stanchezza fisica e mentale”. È quindi destinato a chi vuole “recuperare energia e concentrazione in situazioni di stress psicofisico”. Ma abbiamo davvero bisogno di questo integratore per stare meglio?

Acetil-L-Carnitina, non combatte la stanchezza

Tra i vari ingredienti quello che più viene messo in risalto dalla pubblicità l’Acetil-L-Carnitina, un componente di origine proteica. Peccato, però, che questa sostanza non è in grado di combattere la stanchezza. A dirlo è l’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (Efsa), chiamata a esprimersi sulla validità scientifica degli effetti dei vari nutrienti. Il perché, quindi, l’Acetil-L-Carnitina venga aggiunta alla formulazione dell’integratore non ci è tanto chiaro. Sono altri, infatti, i nutrienti che possono vantare questo effetto sulla stanchezza e che ritroviamo nella formulazione.

Minerali e vitamine: abbiamo già il pieno

Oltre all’Acetil-L-Carnitina, l’integratore è formato da un mix di vitamine (B5 ed E), sali minerali (magnesio, zinco e selenio) e altri componenti di origine proteica (creatina, acido aspartico, asparagina, carnosina). Aiutano tutti a combattere la stanchezza fisica e mentale? Non proprio. Ad avere questo effetto sono soprattutto la vitamina B5, il magnesio e lo zinco. Il selenio e la vitamina E, invece, contribuiscono alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo. Quanto agli altri componenti di origine proteica è solo alla creatina che è riconosciuto un ruolo nell’incrementare le prestazioni fisiche in caso di attività ripetitive, di elevata intensità e di breve durata, a patto di assumerne almeno 3 g al giorno.

Inoltre, i dati riportati dalla Società italiana di Nutrizione Umana confermano che per questi sali minerali e vitamine i livelli assunti dalla popolazione adulta sono mediamente superiori a quelli raccomandati dagli esperti. La vitamina B5, il magnesio e lo zinco, sono ampiamente distribuiti in natura, in alimenti sia vegetali che animali.

Quando l'integratore non serve

Analizzato il contenuto dell’integratore, la domanda a questo punto diventa: il nostro organismo ha davvero bisogno di integrare le vitamine e i minerali presenti in Carnidyn plus? Salvo casi particolari valutabili dal medico, seguendo un'alimentazione varia ed equilibrata, non è necessario assumere un integratore.