News

Mangostano indaga lAntitrust

25 novembre 2010

25 novembre 2010

L’Autorità garante della concorrenza e del mercato avvia una procedura contro Xango, bevanda al succo di mangostano che non può fare miracoli.

La nostra segnalazione
Xango è una bevanda a base di mangostano, frutto tropicale presentato molto spesso dai suoi rivenditori come un toccasana per prevenire e curare tantissime malattie, dall’asma, al Parkinson. Ma non fa miracoli, se non quello di pesare molto sul portafoglio di chi la acquista. Per questo abbiamo segnalato la cosa all’Antitrust.

Si muove il Garante
Ora l’Antitrust ha deciso di vederci più chiaro. Due, in particolare, gli aspetti sotto esame. Uno riguarda la presunta ingannevolezza del messaggio pubblicitario. L’altro la modalità con cui il prodotto viene venduto: un sistema di reclutamento e distribuzione dei compensi poco chiaro, che fa sospettare un meccanismo di vendita piramidale.


Stampa Invia