News

L’antitrust multa Bennet: non è un vero sconto

21 maggio 2014
offerta bennet

21 maggio 2014

Avevamo segnalato all’Autorità gli slogan pubblicitari della catena che lasciavano intendere che, per alcuni prodotti, si potesse pagare la metà del prezzo. Una volta alla cassa, però, ti davano un buono da spendere la volta successiva. E la verità era scritta in un testo con caratteri minuscoli. Ora l’Antitrust ha deciso di sanzionare la catena con 50.000 euro di multa.

Un risparmio del 50%. Tutto, nei cartelli della promozione dei supermercati Bennet, faceva pensare che alla cassa avresti pagato alcuni prodotti la metà. La realtà, però, era un'altra. In sostanza si trattava di un messaggio che, sulla base di una convinzione sbagliata, induceva i consumatori a fare degli acquisti. Per questo avevamo inviato una segnalazione all'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato. Autorità che oggi ci dà ragione e che ha deciso di sanzionare con una multa di 50.000 euro la catena di supermercati.

Risparmiare negli acquisti si può, grazie alle vere offerte e a scelte più oculate e consapevoli. Nella nostra ultima inchiesta, potrai anche trovare i supermercati più convenienti della tua città.

Supermercati: trova il meno caro

Le motivazioni del provvedimento

Secondo l’Autorità si è trattato di una pratica commerciale scorretta. La comunicazione commerciale, infatti, dava indicazioni volutamente non chiare, o meglio ingannevoli, in quanto non informava correttamente il consumatore sulle vere caratteristiche della promozione. Dallo slogan della promozione, attiva dal 26 settembre al 9 ottobre 2013, chiamata “Sconto 50% sui prodotti Bennet” era facile immaginare di arrivare alla cassa e poter pagare quei prodotti la metà. Solo leggendo la minuscola spiegazione (in fondo al cartellone che vedi in basso) si capiva che veniva consegnato un buono sconto pari al 50% del valore dei prodotti Bennet acquistati, da usare nella spesa successiva per l'acquisto di altri prodotti dello stesso marchio con un valore superiore al buono stesso.

La promozione Bennet

Lo sconto reale era del 33%

Facciamo un esempio: con un acquisto di 10 euro di prodotti Bennet, avevi diritto a un buono sconto di 5 euro per la spesa successiva, ma solo se avessi speso più di 5 euro di prodotti sempre a marchio Bennet. Una cosa ben diversa dal pagare la spesa la metà come si voleva far intendere, sia per la modalità in cui veniva fatto lo sconto che per il reale valore dello stesso: infatti, a fronte di un costo totale delle due spese che avrebbe dovuto essere di 15 euro, avresti risparmiato 5 euro, che è pari al 33% e non al 50%. Anche per questo motivo, l’Antitrust ha sanzionato la catena di supermercati. 


Stampa Invia