News

Antibiotici vietati nei wurstel di pollo

11 settembre 2012

11 settembre 2012

Sono stati ritirati dal mercato i wurstel di pollo prodotti da Grandi Salumifici Italiani a causa della presenza di cloramfenicolo, un antibiotico vietato in Europa, nella materia prima utilizzata per la loro preparazione. Ma l’azienda tace sulle marche coinvolte. Riportiamo, dunque, le sole informazioni che al momento sono note, anche per quanto rigurada i lotti interessati e le relative scadenze dei prodotti.

È partito la scorsa settimana il ritiro, da parte dell’azienda coinvolta, cioè Grandi Salumifici Italiani, dei loro wurstel di pollo. Il motivo? La presenza di cloramfenicolo, un farmaco usato per combattere le infezioni negli allevamenti di polli, ma vietato in Europa per i suoi rischi sulla salute umana. A diffondere la notizia è stato il sito della Regione Valle d’Aosta, l’unico spazio pubblico dove si può trovare questo tipo di informazioni a uso dei consumatori. Tacciono, invece, sia il sito del ministero della Salute, sia quello dell’azienda interessata.
 
Nessuna trasparenza su marche e lotti
Pur sollecitata a una maggiore trasparenza, l’azienda non ci ha voluto fornire ulteriori informazioni sulle denominazioni dei prodotti interessati dal ritiro, premurandosi solo di precisare che il problema ha riguardato il fornitore della materia prima, cioè chi produce il semilavorato di partenza (la carne di pollo separata meccanicamente, cioè una specie di poltiglia derivata dalla spremitura delle carcasse).
Riportiamo, dunque, le sole informazioni che al momento sono note. Sono attualmente ritirati dal mercato i wurstel prodotti da Grandi Salumifici Italiani - Strada Gherbella, 320 - 41126 Modena, con i seguenti lotti e date di scadenza: lotto n° 71112, con scadenza il 07/11/2012; lotto n° 81112, con scadenza il 08/11/2012; lotto n° 91112, con scadenza il 09/11/2012; lotto n°101112, con scadenza il 10/11/2012. Verifica il nome del produttore sulla confezione ed eventualmente riporta le confezioni di wurstel al punto vendita presso il quale le hai acquistate.

Se sono in frigo non mangiarli
Siamo felici di sapere che i wurstel di pollo di Grandi Salumifici Italiani in vendita adesso sono stati controllati e quindi sono sicuri (se avete un dubbio potete trovare il nome in etichetta vicino alla dicitura “prodotto da”). Ma come sempre accade, pur operando a titolo cautelativo il ritiro di un prodotto dal mercato, l’azienda ancora una volta si “dimentica” di avvertire il consumatore che il prodotto che magari ha acquistato qualche giorno fa e che può avere ancora nel frigorifero di casa può essere uno di quelli potenzialmente contaminati.
In assenza di comunicazioni ufficiali l'unico consiglio valido è di non mangiare i wurstel di pollo prodotti da Grandi Salumifici Italiani acquistati nelle scorse settimane.

Stampa Invia