News

Arsenico nelle bevande a base di riso

11 giugno 2009

11 giugno 2009

Da "arsenico e vecchi merletti" ad "arsenico e latte di riso". Il semimetallo presente in molti romanzi gialli, è stato oggetto di un'indagine della Food Standard Agency che ha ne ha verificato la presenza nelle bevande a base di riso comunemente note come latte di riso.

Da "arsenico e vecchi merletti" ad "arsenico e latte di riso". Il semimetallo presente in molti romanzi gialli, è stato oggetto di un'indagine della Food Standard Agency (l'Agenzia per la sicurezza alimentare inglese) che ha ne ha verificato la presenza nelle bevande a base di riso comunemente note come latte di riso.

L'arsenico si trova comunemente a bassi livelli negli alimenti, data la sua naturale presenza nell'ambiente. La sua tossicità dipende dalla forma chimica: quella organica è potenzialmente meno dannosa di quella inorganica che può causare lo sviluppo di patologie cancerogene. Nel riso, che ha livelli più alti di arsenico rispetto agli altri cereali, la metà di quello presente è costituita dalla forma inorganica. E dunque dall'analisi, effettuata su 60 campioni, emerge che in queste bevande la forma inorganica è tra il 48 e il 68% dell'arsenico totale presente (che oscilla tra lo 0,011 e lo 0,032 mg/kg).

Livelli accettabili
Finora in Europa non esiste una normativa unica che fissi dei limiti sui livelli di arsenico presenti nei cibi (in Italia è del tutto assente). In ogni modo nessuno dei campioni analizzati ha superato il limite fissato dai regolamenti in vigore in Gran Bretagna, che è pari a 0,1mg/kg per le bevande non alcoliche e a 1mg/kg negli alimenti. Quello che però appare evidente è che un consumo giornaliero di latte di riso simile a quello medio del normale latte vaccino, potrebbe portare ad una maggiore esposizione all'arsenico inorganico. Un problema non tanto per gli adulti, che possono continuare a mantenere le loro abitudini alimentari, quanto per i bambini che per il loro basso peso corporeo verrebbero esposti a livelli troppo alti di arsenico.

Cosa fare
Per i piccoli consumatori che soffrono di allergie o intolleranze al latte la Food Standard Agency consiglia ai genitori di rivolgersi al medico o al pediatra per avere indicazioni su possibili alternative, ricordando che il latte di riso è nutrizionalmente inadeguato per lattanti e bambini.

Ecco l'elenco dei prodotti analizzati dall'Agenzia inglese. Alcuni di questi marchi sono presenti anche in Italia:

  • Provamel - A blend of water and organic rice
  • Provamel - A blend of water and rice, with added calcium and vitamins
  • Balance Foods - Fairtrade - organic rice drink
  • Rice Dream - Hazelnut-Almond - non-dairy alternative made from rice
  • Kallo - Low fat organic rice drink
  • Lima - Organic cereals & soy drink - natural
  • Lima - Organic rice drink - choco
  • Lima - Organic rice drink - nuts
  • Lima - Organic rice drink - original
  • Rice Dream - Original organic non-dairy alternative made from rice
  • Rice Dream - Original + calcium - non-dairy alternative made from rice
  • Rice Dream - Original bio - organic non-dairy alternative made from rice
  • Probios - Rice & rice drink - natural
  • Probios - Rice & rice drink + calcium from vegetable source
  • Tesco - Rice dairy-free alternative to milk
  • The Bridge - Bio Rice drink with almond
  • Rice Dream - Vanilla flavour - organic non-dairy alternative made from rice
  • Rice & Easy - Whole grain rice

Stampa Invia