Attenzione a

Botulino in un sottolio da non consumare

30 marzo 2010

30 marzo 2010

Il ministero della Salute ha informato con un comunicato che nel prodotto alimentare “pestato di carciofini di Cupello” (confezione 145 grammi, lotto 56/09 e data di scadenza 30/12/2010) è stata riscontrata la presenza di tossina botulinica.

Il prodotto è distribuito dalla ditta Ursini srl, via Santa Maria la Nova 12, Fossacesia (CH). La stessa ditta, mediante comunicato stampa, ha attivato le operazioni di richiamo che riguardano anche il prodotto “fagottini di Melanzane” lotto 74/09.

Il ministero della Salute invita a non fare uso di tali prodotti e, nel caso fossero stati acquistati, di consegnarli alla propria Asl di competenza.

Sono in corso ulteriori indagini sulla linea di produzione da parte delle autorità sanitarie competenti della Regione Abruzzo e sull’eventualità di estendere le misure su prodotti analoghi.
Ricordiamo che la tossina botulinica, rara ma molto temibile, è un rischio legato soprattutto ai prodotti conservati sott’olio in assenza di adeguate misure di prevenzione e può dare luogo a disturbi della salute gravi, anche mortali.


Stampa Invia