Attenzione a

Formaggio SC Bradet: rischio di intossicazione

17 marzo 2016
formaggio

17 marzo 2016

I prodotti a base di latte del marchio SC Bradet sono stati ritirati in seguito a un caso di intossicazione da formaggio avvenuto a Firenze. Se li hai acquistati non consumarli, ma riportali subito in negozio.

Sono stati ritirati in via precauzionale tutti i prodotti a base di latte a marchio SC Bradet nei punti vendita di Lazio, Toscana e Campania, per la presenza di Escherichia coli. Se li hai già acquistati, non consumarli e riportali subito in negozio.

Il ritiro è scattato in seguito a un caso di Sindrome emolitico - uremica presentato in un bambino di 14 mesi, attualmente ricoverato all'Ospedale pediatrico Mayer di Firenze. 

Altri 14 casi in Romania

In seguito ad altri 14 casi di intossicazione sempre diagnosticata nei bambini e avvenuti in Romania dal 24 gennaio fino a oggi, l'azienda rumena aveva già avviato in data 9 marzo il ritiro precauzionale dei propri prodotti a base di latte (in particolare i formaggi) proprio a causa della presenza del batterio Escherichia Coli. I prodotti ritirati sono stati in seguito distribuiti in alcuni Paesi europei, tra cui anche l’Italia. Per questo motivo non si esclude che il prodotto sia stato distribuito in altre regioni d'Italia

Escherichia coli: un batterio che può essere pericoloso

L’Escherichia coli è un batterio comune, che vive nell’intestino di animali e uomini. Molti ceppi sono inoffensivi, ma alcuni possono rilasciare  una potente tossina, che può rivelarsi pericolosa per l’uomo. L’infezione da Escherichia coli si contrae ingerendo alimenti o acqua contaminati. Il serbatoio di questo batterio sono i ruminanti, che non si ammalano, ma lo trasmettono a latte e carne e a tutti i prodotti, compresi i vegetali, che vengono a contatto con l’acqua e il suolo contaminati dalla dispersione delle feci infette.

Sintomi e rischi

L’infezione da Escherichia coli normalmente ha conseguenze gravi solo nei bambini e nelle persone debilitate, come gli anziani. Gli adulti si infettano e sviluppano una gastroenterite, anche forte, ma senza particolari conseguenze. I sintomi sono forti coliche addominali e diarrea con perdita di sangue, senza febbre. Nei casi più gravi si può verificare una Sindrome emolitico - uremica, che può causare un blocco renale. Il quadro clinico può degenerare fino alla morte. Ci si deve allarmare quando compaiono tracce di sangue nelle feci. In questo caso è bene rivolgersi immediatamente al medico.


Stampa Invia