News

Auto arrivano le Euro 5

01 febbraio 2009

01 febbraio 2009

L'Euro 5 non fa eccezione: come tutte le volte precedenti, l'arrivo sul mercato di una nuova omologazione Euro crea dubbi e incertezze. Facciamo il punto della situazione.

Euro 5: tempi, libretto, omologazione

  • Tempi. Già si trovano in commercio alcuni modelli Euro 5 e nei prossimi mesi ne seguiranno altri. Dal primo gennaio 2011 tutte le auto di nuova produzione dovranno essere omologate Euro 5.
  • Identificazione. Per sapere se un'auto è Euro 5 bisogna controllare il libretto: lì deve essere indicato che la vettura "rispetta il regolamento 715/2007 e 692/2008".
  • Un Euro in più? Qualche modello Euro 4 si è spacciato sul mercato come "Euro 5 ready", vale a dire pronto per essere passato alla categoria superiore. In realtà la trasformazione non è affatto automatica. E non è neanche detto che sia effettivamente possibile. In teoria la vettura, su richiesta del proprietario, dovrebbe essere riomologata come Euro 5, sempre che vi sia il benestare della casa produttrice e del ministero delle Infrastrutture e Trasporti. Insomma, la questione attualmente non è per nulla chiara.

Euro 5: aspetti ambientali

  • Inquinamento. Rispetto alle Euro 4, le Euro 5 prevedono limiti più severi per quanto riguarda le emissioni inquinanti (ossidi di azoto, polveri sottili, monossido di carbonio, idrocarburi). Tutte le Euro 5 diesel sono dotate di filtro antiparticolato, caratteristica che si riflette anche sul prezzo. Nessuna novità invece, sul fronte dell'anidride carbonica, le cui emissioni rimangono sganciate dalle normative antinquinamento. La quantità di CO2 rilasciata dallo scarico di una vettura dipende sostanzialmente dai consumi di carburante. Dato che sotto questo aspetto non sono previste soglie da rispettare, è possibile che un modello di ultima omologazione inquini di meno per alcune sostanze nocive ma, se consuma più carburante, emetta nell'atmosfera una maggior quantità di anidride carbonica.
  • Blocchi del traffico. Si prevede che, se ci sarà, la corsa all'acquisto delle Euro 5 si verificherà nelle aree dove sono previste misure antinquinamento, come blocchi e limitazioni del traffico. Sotto questo aspetto ogni Regione o Comune stabilisce regole proprie. L'ipotesi più probabile è che per un paio di anni Euro 4 ed Euro 5 saranno considerate allo stesso modo e quindi esentate in caso di blocco totale del traffico (eccezioni e distinguo a parte).
Auto: le marche del test
  1. Alfa Romeo
  2. Audi
  3. BMW
  4. Chevrolet
  5. Citroen
  6. Daihatsu
  7. Fiat
  8. Ford
  9. Lancia
  10. Mercedes
  11. Nissan
  12. Opel
  13. Peugeot
  14. Renault
  15. Smart
  16. Suzuki
  17. Toyota
  18. Volkswagen

Stampa Invia