News

Crash test: la sicurezza migliora, ma non per tutte le auto

08 aprile 2013

08 aprile 2013

Anche se, in generale, si continua a migliorare, non tutte garantiscono una sicurezza adeguata. Tra i 26 modelli analizzati, infatti, tre auto piccole e cinque furgoni non hanno raggiunto un punteggio pieno. Ecco i risultati dei crash test di Euro Ncap svolti nel 2012.

La sicurezza in auto per i passeggeri, sia adulti che bambini, continua a migliorare. Purtroppo, però, fanno eccezione alcuni modelli: i crash test di Euro Ncap svolti nel 2012 hanno messo in evidenza diverse lacune nella sicurezza di quattro auto. Un'altra delusione arriva anche dalle prove sui veicoli commerciali che presentiamo per la prima volta. Su sei furgoni analizzati, infatti, solo uno si aggiudica il punteggio massimo, mentre il peggiore ottiene due stelle su cinque. Scopri i risultati completi delle 26 automobili testate da Euro Ncap.

Sicurezza non sempre sufficiente

I risultati ottenuti dai furgoni sono preoccupanti per diverse ragioni: i pedoni sono a rischio di investimento, le dotazioni di sicurezza sono scarse e la sicurezza degli adulti, in caso di tamponamento, non è sufficiente. Tra le auto, invece, il modello peggiore è stato penalizzato per l'instabilità dell'abitacolo che, in caso di urto frontale, non protegge adeguatamente gli occupanti. In caso di tamponamento, dal crash test è emerso il rischio di gravi lesioni, a livello del collo, perché è insufficiente la protezione contro il colpo di frusta.

Criteri più severi

A partire da quest'anno, Euro Ncap ha modificato i suoi criteri di valutazione, rendendoli più severi. Questo per adeguarli all'effettiva realtà del mercato, che ha visto un progressivo miglioramento della sicurezza generale offerta dalle nuove vetture.


Stampa Invia