News

Benzina no ai prezzi amministrati

07 agosto 2009

07 agosto 2009

I rincari alla pompa si battono con più concorrenza e meno tasse e non con l'intervento statale. E' questa la posizione di Altroconsumo relativamente alla discussione in corso in questi giorni sugli aumenti dei carburanti.

Serve più mercato
Le ipotesi avanzate in questi giorni per fissare prezzi amministrati o permettere unicamente aumenti trimestrali non ci trovano d'accordo e non sono una soluzione al problema.
Quello che si deve fare è invece esattamente l'opposto. Bisogna aumentare la concorrenza, favorire l'apertura di nuove pompe, in particolare nei centri commerciali e nella grande distribuzione e aiutare l'ingresso di nuove insegne sul mercato.
Un'altra ipotesi può essere quella di ridurre il carico fiscale, in particolare sterilizzare l'Iva, sulla quota di aumenti del prezzo superiori a una certa soglia.

Consigli per gli automobilisti
Anche i consumatori possono fare qualcosa nel loro piccolo. Adottare uno stile di guida corretto permette di infatti di risparmiare un po' di carburante. Ecco alcuni consigli

  • Non forzare le marce e passare a quella superiore nel momento giusto, evitando di far salire troppo i giri del motore.
  • Tenere la corretta distanza dalla vettura che precede, per avere lo spazio necessario per frenare o accelerare in maniera progressiva.
  • In caso di brevi soste, spegnere il motore.
  • La macchina deve essere controllata almeno una volta l'anno, per evitare problemi meccanici e consumi eccessivi.
  • Le gomme devono avere la giusta pressione.
  • Gli accessori esterni (portapacchi, portasci…) fanno consumare di più, quindi sono da usare solamente in caso di effettiva necessità.
  • Evitare di sovraccaricare la macchina con i bagagli: il consumo aumenta del 7% per ogni 100 kg di peso in più che la vettura deve trasportare.

Stampa Invia