News

Ecoincentivi la Lombardia raddoppia

23 marzo 2009

23 marzo 2009

Dopo gli ecoincentivi previsti dal Governo per la rottamazione delle vecchie auto inquinanti a favore dell'acquisto di modelli nuovi a basso impatto ambientale, la Lombardia ha deciso di accordare ulteriori sconti ai cittadini lombardi ...

Dopo gli ecoincentivi previsti dal Governo per la rottamazione delle vecchie auto inquinanti a favore dell'acquisto di modelli nuovi a basso impatto ambientale, la Lombardia ha deciso di accordare ulteriori sconti ai cittadini lombardi che risiedono nella famigerata "zona A1", che comprende i Comuni a elevato tasso di inquinamento.

Per quali auto
In pratica chi risiede in una di quelle zone e rientra in determinate condizioni di reddito e composizione familiare, se possiede un'auto Euro zero, Euro 1 diesel o Euro 2 diesel, può richiedere un contributo per la rottamazione se acquista un'auto nuova o usata di classe Euro 3 o superiore che rientri in una di queste tipologie :

  • a propulsione elettrica o ibrida (elettrica/benzina);
  • ad alimentazione esclusiva a GPL o metano o bifuel;
  • ad alimentazione esclusiva a benzina con emissioni di CO2 inferiori o uguali a 140 grammi per chilometro.

Il contributo in ognuno di questi casi ammonta a 3.000 euro
Se invece si ha un'auto alimentata a benzina di classe da Euro zero a Euro 4 e si vuole installare un impianto a Gpl o metano, si può ottenere il contributo di 600 euro. Lo stesso contributo è previsto per l'installazione su veicoli diesel di classe da Euro zero a Euro 2 di un dispositivo antiparticolato efficace, certificato e omologato ai sensi del DM n. 39 del 25/01/2008 e del DM n. 42 del 01/02/2008.

Entrambi i contributi della regione Lombardia si possono sommare agli incentivi statali.

Dipende dal reddito
Per capire se avete diritto al contributo, dovete sommare i redditi (che risultano dall'ultima dichiarazione dei redditi o dal Cud che avete presentato) di tutti i componenti del vostro nucleo familiare (come risulta da stato di famiglia) e verificare se rientrate nelle condizioni per usufruire del bonus consultando le due tabelle seguenti:

Nuclei senza figli o con tutti i figli maggiorenni e/o con altri familiari a carico  Nuclei familiari con presenza di almeno un figlio minore
N° componenti reddito N° componenti genitore solo:    reddito genitore solo che lavora:   reddito due genitori di cui uno solo lavora: reddito due genitori che lavorano:   reddito
1 20000 1
2 31400 2 35400 39400
3 40800 3 44800 48800 40800 44800
4 49200 4 53200 57200 49200 53200
5 57000 5 61000 65000 57000 61000
6 64000 6 68000 72000 64000 68000
7 71000 7 75000 79000 71000 75000
8 78000 8 82000 86000 78000 82000
9 85000 9 89000 93000 85000 89000
10 92000 10 96000 100000 92000 96000

In pratica, un single deve avere un reddito massimo di 20.000 euro per ottenere il beneficio, viceversa una coppia con due bambini in cui entrambi i genitori lavorano, dovrà possedere un reddito complessivo massimo di 53.200 euro. Ma, se nel nucleo familiare è presente un componente disabile ai sensi della legge 104 del 1992 o con un invalidità superiore al 66%, i limiti di reddito cui far riferimento sono riportati nella tabella seguente:

Nuclei senza figli o con tutti i figli maggiorenni e/o con altri familiari a carico e presenza di almeno un disabile/invalido  Nuclei familiari con presenza di almeno un figlio minore e di almeno un disabile/invalido
N° componenti reddito N° componenti genitore solo:      reddito genitore solo che lavora:    reddito due genitori di cui uno solo lavora:    reddito due genitori  che lavorano:   reddito
1 30000 1
2 41400 2 45400 49400
3 50800 3 54800 58800 50800 54800
4 59200 4 63200 67200 59200 63200
5 67000 5 71000 75000 67000 71000
6 74000 6 78000 82000 74000 78000
7 81000 7 85000 89000 81000 85000
8 88000 8 92000 96000 88000 92000
9 95000 9 99000 103000 95000 99000
10 102000 10 106000 110000 102000 106000

Come richiedere il contributo
Il bando regionale è aperto dal 6 aprile 2009: per richiedere il voucher, dovete fare la richiesta per via telematica direttamente sul sito dell'ACI www.acimi.it nella sezione dedicata al bando. Vi viene rilasciata "online" dal sistema, in versione stampabile, la documentazione, che ha una validità di 60 giorni e che dovete presentare all'atto dell'acquisto dell'auto o dell'installazione del sistema Gpl/metano o antiparticolato.

  • In particolare, se acquistate un'auto nuova da un concessionario che ha aderito al bando (trovate l'elenco aggiornato sul sito www.acimi.it), presentando il voucher e i documenti allegati (autocertificazione, ricevuta per il titolare del voucher, fotocopia della carta d'identità, copia della carta di circolazione del veicolo da rottamare o rottamato e in questo caso copia del certificato di rottamazione) si ottiene lo sconto direttamente sul prezzo d'acquisto.
  • Se invece acquistate da un privato, dovrete compilare il voucher con i dati del venditore, del veicolo acquistato e del conto corrente su cui chiedete l'effettuazione del bonifico. Voucher compilato con autocertificazione, fotocopia della carta d'identità, copia della carta di circolazione del veicolo acquistato e del certificato di rottamazione del veicolo sostituito dovranno essere inviati tramite raccomandata all'Automobile Club di Milano, ufficio bando auto sostituzione/trasformazione - corso Venezia 43, 20121 Milano.

Se invece installate un impianto Gpl/metano o un dispositivo antiparticolato, dovete presentare il voucher all'installatore con l'autocertificazione, la ricevuta per il titolare del voucher, la fotocopia della carta d'identità e la copia della carta di circolazione del veicolo su cui avviene l'installazione. Provvederà l'installatore a scontare il contributo dal costo della trasformazione.

Ricordatevi sempre che se installate un impianto Gpl/metano o un dispositivo antiparticolato, dovrete rivolgervi agli uffici della motorizzazione con il collaudo dell'impianto e l'aggiornamento della carta di circolazione.


Stampa Invia