News

Hyundai i40

24 gennaio 2012

24 gennaio 2012

L’i40 è la nuova station wagon della Hyundai.  La sudcoreana dalle linee fluide è dotata di innumerevoli optional di serie molto validi, frutto di una tecnologia rispettosa dell’ambiente. Potrebbe essere una valida alternativa alle concorrenti più famose.

In vendita a partire da 23.690 euro, l’i40 è una valida alternativa alle concorrenti tedesche (come BMW 3, Volkswagen Passat, Skoda Superb, Opel Insignia) e francesi (Peugeot 508 SW, Citroen C5 Tourer, Renault Laguna Grandtour)

 

  • spazio
  • bagagliaio
  • equipaggiamento di serie
  • visibilità
  • poggiatesta posteriori troppo bassi

 

La versione Diesel sarà disponibile a partire da 25.190 euro. Il modello 1.7 CDRI di 100 kW che abbiamo testato è in vendita a partire da 27.850 euro. Il consumo di carburante è accettabile per questa categoria: 5,1 l/100 km (rispettivamente 5,6; 4,2 e 5,9 l/100 km in città, fuori città e in autostrada) mentre le emissioni di CO2 sono in linea con quanto promesso. Le ridotte emissioni e i consumi contenuti sono dovuti all'adozione di diversi accorgimenti come uno start and stop intelligente, una gestione adeguata al motore e pneumatici a bassa resistenza al rotolamento.

Sempre sulla buona strada
L’equipaggiamento della versione base è più che sufficiente. Il modello del nostro test era dotato della maggior parte degli optional disponibili. Il sistema “lane keeping assist”, per esempio, mantiene in modo perfetto la traiettoria dell’auto. Se vi capita, inavvertitamente o meno, di superare le strisce che delimitano la carreggiata, l’auto corregge automaticamente la traiettoria. Non è comunque un buon motivo per abbandonare il volante. Il sistema non è che un aiuto e il responsabile della guida siete sempre voi. Strisce poco visibili o un forte acquazzone possono però mandare in tilt il sistema: questo optional viene venduto al prezzo di 2.000 € comprensivo anche di fari allo Xeno e parcheggio assistito.

Gli interni
Sia i viaggiatori sia il bagagliaio hanno a disposizione molto spazio. L’auto ospita comodamente persone alte fino a 1,95 m, sia davanti sia dietro. Il bagagliaio dispone di uno spazio utile da 470 a 855 litri, misurato in entrambi i  casi fino al bordo inferiore del finestrino. Attenzione però agli oggetti che superano quel punto, perché il portellone posteriore presenta un angolo estremamente stretto.

Sicurezza
L’i40 ha ottenuto 5 stelle al crash test Euro NCAP del 2011, con il 92% per ciò che riguarda la sicurezza dei passeggeri adulti e l’86% di quella dei bambini. Ha conquistato inoltre un voto di 86% per il livello dell’assistenza alla sicurezza, grazie ad alcuni dispositivi di serie: il controllo elettronico di stabilità, il limitatore di velocità che il conducente può regolare e il segnalatore di cintura non allacciata per il conducente e il passeggero al suo fianco. Male per quanto riguarda il cofano, che fornisce una scarsa protezione. Solo il paraurti ottiene il massimo punteggio con una buona protezione delle gambe dei pedoni.


Stampa Invia